lunedì 14 aprile 2014

IL TERREMOTO IN EMILIA NEL 2012 E' STATO PROVOCATO DALL'UOMO: ORA LO ATTESTA LA SCIENZA, MA LANNES L'AVEVA DIMOSTRATO DUE ANNI FA






di Alessandro Bianchi - Marta Ricci

Il giornalista investigativo Gianni Lannes l'aveva scoperto e documentato il 23 maggio 2012, nell'imminenza della catastrofe, provocata dalle attività belliche della NATO. Altro che idrocarburi. Si tratta di iniezioni di onde Elf sulle faglie sismiche attive, irradiate dai dispositivi (fissi e/o mobili H.A.A.R.P.), com'è accaduto a L'Aquila il 6 aprile 2009, dove sono state assassinate ben 309 persone, a causa di un esperimento bellico degli Stati Uniti d'America.



L'AQUILA, 6 APRILE 2009: SCIE CHIMICHE E TERREMOTO
FOTO GIANNI LANNES (TUTTI I DIRITTI RISERVATI)
http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2012/05/il-governo-usa-e-responsabile-del.html

"Non si può escludere un legame tra il sisma e le attività estrattive". Quando non è più possibile negare l'evidenza, si annacqua la verità dei fatti. Ancora una volta mandano in onda una mezza verità, condita con una clamorosa menzogna. Ora, comunque anche la scienza ammette che a provocare i terremoti in Emilia è stata la mano folle dell'uomo, anche se i ricercatori, non si sa bene per quale incredibile miopia, attruiscono la causa tellurica all'attività di ricerca degli idrocarburi. Insomma, si adotta un comodo capro espiatorio.

Gli scienziati stranieri hanno impiegato due anni tondi, mentre un giornalista italiano l'aveva scoperto subito. Questa è la differenza che passa tra i cervelli italiani e quelli angloamericani: un abisso.E pensare che nessuno ha mai invitato Gianni Lannes in Emilia ad esporre i fatti incontrovertibili.

1 commento:

  1. Ogni tanto PENSATE, ne avete ancora la facoltà anche se non ne siete più abituati

    RispondiElimina

SALVA O STAMPA IL POST IN PDF

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

CORRELATI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...