venerdì 17 gennaio 2020

La chiamata più alta: essere se stessi

La chiamata più alta

Un'amica che poco oltre i quarant'anni si vede asportare l'utero...
Un amico di qualche anno in più con un tumore al fegato...
Potrei continuare. L'elenco è lungo.
E in una certa misura ci sono dentro anche io.
Ognuno di noi ha un elenco come questo, e forse ci è dentro.
Sembra che la Vita ad un certo punto ci venga addosso come un tir e non ci lasci scampo. Malattie, traumi, perdite, incidenti, morti... ognuno ha il suo.

Veniamo chiamati ad un confronto con noi stessi molto crudo. Cadono tutte le storie che ci siamo raccontati, tutte le giustificazioni, i 'ma', i 'se', i 'però' con cui abbiamo fatto continui compromessi.

Tutti noi avevamo una chiamata dalla nostra Anima ad esprimere noi stessi, fino in fondo, e ci siamo riusciti solo in parte. Abbiamo fatto compromessi lungo la strada per ricevere amore e approvazione, abbiamo avuto paura di seguire questo richiamo, siamo stati presi da sensi di colpa e ci siamo puniti. Ognuno ha il suo. Sta di fatto che l'Anima ha aspettato pazientemente mandandoci continui messaggi che non abbiamo ascoltato o abbiamo interpretato in modo sbagliato, come quando una persona amata ci ha lasciato, o quando abbiamo perso un lavoro. Erano sempre la stessa chiamata, la stessa Anima che ci diceva che quella realtà non era più per noi e che era tempo di trovare la nostra unica e originale Via, ma non l'abbiamo ascoltata.
E così ora ci troviamo di fronte ad un ultima possibilità, perchè qui è in gioco la vita stessa. O seguiamo l'Anima e la sua chiamata, o la vita si ferma. E' molto crudo metterla così, ma sinceramente non è più tempo per addolcirsela.

Questa è una chiamata alla Libertà, all'essere se stessi fino in fondo. Non ha nulla che fare con l'egoismo come pensa la mente; è esprimere se stessi, vivere quella vita che siamo stati destinati ad essere fin dal nostro concepimento e forse anche prima.
Questa vita l'abbiamo persa lungo la strada perchè avevamo troppa paura di essere noi stessi; avevamo ancora troppo bisogno di amore e approvazione genitoriale; portavamo ancora pesi e carichi di altri. Sta di fatto che ci siamo messi via, giorno dopo giorno, nel silenzio più totale e zittendo continuamente quella parte di noi più vera che non voleva accettare e che ce l'ha mostrato in mille modi.

Siamo condannati? No. La possibilità c'è sempre finchè c'è vita in noi. I miracoli esistono, ma non sono gratis. Ora il prezzo è più alto perchè l'inganno che ci siamo creati copre forse tutta la nostra vita. L'immagine di noi che abbiamo via via costruito e venduto al mondo non è facile ora da smantellare. L'ego non vuole perdere le proprie sicurezze, anche se false.

Serve davvero molta onesta con se stessi. C'è una chiamata profonda dentro di noi che è ancora viva e pulsante. Siamo noi che ci siamo addormentati, che siamo diventati sordi, ed è per questo che ora la vita ci sta scuotendo nel modo più brutale.

Dico a quella mia amica: prendi in mano la tua femminilità ed esprimila fino in fondo. Segui l'Amore del tuo cuore incurante di cosa dirà il mondo.
Dico al mio amico: riprendi quei talenti che hai messo via per far comodo agli altri, ed esprimili fino all'ultimo giorno che la tua malattia ti darà.
Dico a me stesso: segui il tuo Cuore. Lascia andare quell'immagine di bravo figlio che è l'orgoglio del tuoi genitori e vivi la tua vita. Esprimi quello che hai dentro e che hai sempre sentito pulsare nei momenti di crisi e di vuoto.

Siamo tutti di fronte ad un Mistero che ci abita e che ha preso forma per riconoscere se stesso. Non c'è colpa né errore se mi ritrovo ora a fare i conti con me stesso. Ciò che conta è che sappia farli fino in fondo.

Correlati:

L’Uomo e l’Infinito

L’Uomo e l’Infinito
Ciò che l’essere umano dovrebbe realizzare è la sua capacità di liberazione dalla caducità della realtà esterna ~ E, dopo essere penetrato nella propria interiorità, anima e pensiero, come un esploratore alla ricerca di un prezioso tesoro, trovare la porta stretta che pone in comunicazione ogni individuo col Tutto ~

Poi, affacciato finalmente su quel panorama infinito, apprezzare e custodire il legame primigenio con Esso, attraverso l’ascolto indicibile delle risonanze stellari, attraverso la visione dell’Universo vibratile e meraviglioso, e attraverso la percussione sottile delle eco severe e dolci che indicano le Leggi ~

Ma l’uomo, nonostante la conoscenza del Bene e del Male, manca dello strumento essenziale a disimpegnarsi nella giungla del suo vivere, manca della volontà autentica di andare oltre i piccoli e grandi piaceri della vita materiale ~
Si e’ piegato ~ Si accontenta ~ Testimone lasso di quotidiane pochezze, vive brucando ~ Brucherà, ignavo e a testa bassa, fino all’orlo del dirupo? ®

martedì 14 gennaio 2020

La Terra non si muove. Il fisico Giancarlo Infante pubblica "Controstoria dell'eliocentrismo”.

La Terra non si muove, ecco perchè... (Video)

Con noi il fisico Giancarlo Infante. Ha pubblicato "Controstoria dell'eliocentrismo".

"I più autorevoli filosofi e storici della scienza sono concordi nell'asserire che la rivoluzione copernicana non prese avvio da motivazioni astronomiche, ma da ragioni ideologiche. Gli stessi Copernico e Galileo condivisero la dottrina pitagorica, a sfondo anticristiano, prima ancora di elaborare il traballante modello astronomico che la simboleggiava.

Se dunque non furono ragioni scientifiche a determinare il nascere e l'imporsi del modello eliocentrico, fino a che punto l'idea del movimento della terra trova corrispondenza nella dimensione reale?

L'opera presenta proprio questa "controstoria" dell'eliocentrismo. La lettura dei capitoli può essere realizzata anche non in successione, rimanendo aperti alla possibilità che in essi possa esservi un fondo di verità non ancora considerata".

Laureato in fisica, Infante insegna nelle Scuole Secondarie. E' cultore di filosofia teorica presso l'Università degli Studi di Salerno, nonché redattore della rivista "Scienza e Sapienza".

Tra le sue pubblicazioni, gli articoli: Il simbolismo della luce, Milano 1997; Galilei e il simbolismo magico, Brescia 2002; La prigione cosmologica, Udine 2002. Ed i saggi: Il mondo 'pesante' di Newton, Napoli 1994; Discorsi sulla relatività ristretta di Einstein, Salerno 1997; Implicazioni metafisiche nel concetto di materia, Salerno 1999, Le radici esoteriche della scienza moderna.

La Terra non si muove: Giancarlo Infante(video)

Eliocentrismo - La storia completa(video)


Fonte: Border Nights
 


Trascendenza: oltre Il sesso e tutto il resto

Trascendere il sesso

Vivi la vita in pienezza – senza condannare niente, senza che nessuna religione interferisca nel tuo modo di vivere.
Vivi la vita naturalmente, intensamente, totalmente: allora accadrà in te una trascendenza.

La trascendenza non è una tua azione: è qualcosa che accade. Quando accade spontaneamente, in te non si creano né repressioni, né antagonismi.
Ti troverai al di sopra di tutte le cose che ora vuoi trascendere – il sesso, per esempio. Ma la vera trascendenza non implica che non potrai più fare l’amore. Certamente il tuo amore avrà una qualità diversa. Non sarà più il frutto della sessualità, non sarà più una pulsione biologica, non avrà più animalità: sarà solo un gioco tra due energie umane.

Se la trascendenza accadrà spontaneamente, scompariranno molte cose in te. Ma non ti sentirai antagonista verso qualsiasi cosa scompaia. Potrai ancora gioirne.
Per esempio, colui che vive in uno stato di trascendenza non è più ossessionato dal cibo – questo non significa che, di tanto in tanto, non possa andare in un buon ristorante.
La trascendenza ti libera. Non ti dà nuovi limiti: prima eri tanto ossessionato da una data cosa, da doverla ripetere in continuazione – ora sei egualmente ossessionato dal non doverla fare.

Trascendenza significa che tutte queste assuefazioni sono scomparsepuoi fare o puoi non fare qualsiasi cosa.
Non ti senti più né favorevole, né contrario a niente.
La trascendenza rende l’uomo simile ai bambini.
Osho

Integrità sessuale

Integrità sessuale

La sessualità è un’area molto complessa, molto confusa per molti di voi. Attraverso eoni di tempo sono esistiti molti sistemi di credo, molte espressioni distinte, esperimenti e modalità all’interno della varie culture per tutto il pianeta riguardo all’espressione sessuale nell’ambito della biologia. Alcuni erano molto inibiti, altri estremamente liberali.
La maggioranza degli uomini nella vostra attuale società vive questioni conflittuali riguardo alla propria sessualità e all’espressione sessuale.

Non è ironico che molti di voi abbiano raggiunto l’equilibrio più elevato nella propria vita, solo dopo che il loro corpo ha cessato di produrre ormoni sessuali?

Tuttavia il rilascio della kundalini, del “ki” attraverso l’atto sessuale, è tra le energie più potenti a disposizione dell’uomo. E’ stata utilizzata a scopi benefici ed è sfociata in un uso illecito sconsiderato.
La chiave è l’intento ...
Quando esiste attrazione consensuale unita alle premure ed al rispetto reciproco, essa diviene squisitamente sensuale, meravigliosa, e sacra. 
Può portare lo spirito nelle più alte sfere, abbinando la trinità di corpo, mente e spirito. Quando ciò accade, in particolare tra i membri di uno stesso gruppo animico, un’impronta energetica ed un effetto sinergico benefico vengono diffusi a molti livelli.

La sessualità è l’espressione naturale dell’amore che fiorisce tra anime. Può essere l’espressione naturale più elevata dell’amore tra le persone, indipendentemente dal sesso. Tuttavia essa può divenire fonte di colpa, controllo, e di pregiudizio e giudizio. Può diventare fonte di auto esaltazione e di dipendenza, specialmente tra il sesso maschile. Viene spesso fraintesa ed anche mal utilizzata. Le relazioni dovrebbero basarsi sull’accordo, e la libertà espressiva dovrebbe essere onorata, ed anche allineata con i chakra superiori.

L’alto intento nell’ambito della sessualità è estremamente benefico a tutti i livelli, fisico, mentale e spirituale. Esso può essere fonte di ringiovanimento e di rigenerazione. Eppure alcuni scelgono le espressioni sessuali che sconfinano nella depravazione, nella manipolazione, nella bramosia, e nella conquista dell’orgasmo fisico e nella sua dipendenza squilibrata.


Senza giudizio, vi diciamo che l’energia sessuale è un dono di squisita energia, che se utilizzata con intento superiore, offre un barlume della benedizione sacra dell’orgasmo dalle sfere celesti. Essa è forza vitale che andrebbe utilizzata con saggezza, includendo corpo, mente e spirito.
Il suo connubio responsabile con l’alto intento, la condivisione e l’amore è un altro aspetto dell’impeccabilità.( ... )

Blocchi energetici irrisolti
Tutta l’energia irrisolta deve essere tramutata prima di passare all’impeccabilità. E fintantoché non verrà affrontata, essa affiorerà in superficie di volta in volta fino a quando non l’affronterete per dissolverla!

L’energia irrisolta è ciò che nella vostra vita avete abbandonato nella confusione, ed alcuni di voi all’apice della maestria, hanno riorganizzato queste piccole porzioni di caos, impacchettandole in minuscole scatolette che, in un modo o nell’altro, hanno giustificato. Le avete giustificate, camuffate, nascoste, e trasformate in una forma irriconoscibile che vi consentisse l’auto-giustificazione.
Questa viene chiamata negazione.

E’ chiamata posticipazione, e l’avete messa via per affrontarla in un’altra vita. Questo è ciò che viene chiamato perdita di tempo, opportunità sprecata. L’energia irrisolta che respingete è stata polarizzata e risiede al di fuori del vostro campo mentale, ripudiata, sconfessata, negata; etichettata. Così lavorate per mantenere lo status quo, indebitandovi successivamente. Alcuni di voi sulla soglia della Maestria pensano di poter andare avanti comunque, e questo non è corretto.

Vi potreste sentire come dei santi grazie ai molti successi che avete ottenuto e alle tante questioni che avete risolto. Tuttavia nella maggior parte dei casi, le cose che avete risolto sono state risolte in quanto erano relativamente più semplici da gestire, quelle realmente difficili, realmente nascoste, non le avete affrontate.
Tratto da (e continua) quiwww.lightworker.it



Correlati:

SALVA O STAMPA IL POST IN PDF

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

CORRELATI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...