venerdì 20 marzo 2015

Feng Shui: un percorso verso la felicità


Feng Shui: un percorso verso la felicità


Feng Shui come stile di vita

Una tecnica in grado di aprire le porte alla felicità. Il Feng Shui è un’antica arte geomantica che mira a stabilizzare le nostre vite dall’essenza della natura.
Perché armonizzare la casa?
Sono le quattro del mattino. Ci siamo alzati dal letto perché non riusciamo a dormire. Fatica e ansia ci tengono svegli notte dopo notte, una sorta di blocco che ci impedisce di vivere in armonia, pensiamo che la causa principale siano i problemi che ci assillano la mente: lavoro, denaro, salute, ecc., tuttavia secondo il Feng Shui dipende da una disarmonia della nostra casa. Perché tutto è vivo, tutto contiene energia vitale: dal nostro amato divano, al tavolo dove mangiamo. Questo è il grande principio di quest’arte antica che nasce probabilmente circa 4000 anni fa, in Cina.

Il Feng Shui (che dai due ideogrammi significa letteralmente vento e acqua) cerca di bilanciare l’energia positiva e l’energia negativa, tra yin e yang. Anche i colori sono molto importanti, infatti dormire in una stanza dipinta di blu non è lo stessa cosa che dormire in una dipinta di rosso. Stesso discorso vale per la geometria della casa, il Feng Shui predilige le forme arrotondate probabilmente si pensa che l’energia prodotta dalla casa (ambiente) venga distribuita meglio. Nel Feng Shui anche il piccolo dettaglio è importante se vogliamo che la nostra vita quotidiana sia per lo meno armonizzata, poiché quando una casa ed i suoi abitanti sono in armonia, regnano comfort, tranquillità e positività. Sembrerà una banalità, ma già tenere in ordine la casa è un buon inizio, inoltre dovremmo sbarazzarci di oggetti inutili o che ci trasmettono negatività.

L’ambiente in cui viviamo non dev’essere né troppo freddo né troppo caldo, né troppo oscuro né troppo chiaro, piccolo o grande, ma giusto. Tutto dev’essere equilibrato tra i due estremi, noti come yin e yang. Da un lato, lo Yin viene associato alle forme curve e piccole, al freddo, l’oscurità, ecc. Dall’altro, lo Yang con le forme angolari e grandi, alla luce e al calore, gli spazi aperti e oggetti lisci.
Il Feng Shui afferma che la maggior parte delle persone sono più felici e a suo agio in una miscela equilibrata di yin e yang nel loro ambiente. Solitamente nell’architettura e il design occidentale prevalgono gli angoli (yang), soffitti alti, mobili e finestre di grandi dimensioni, e spigoli vivi. Detto questo, è facile capire perché i praticanti del Feng Shui suggeriscono spesso un ambiente più arrotondato, forme più morbide, più yin. E’ necessario osservare bene una stanza e stilare una lista di caratteristiche yin e yang per capire quale predomina.
Non sembra molto semplice, ma d’altro canto viene definita un’arte. Tuttavia si trovano molte informazioni in rete, forse troppe.

I Cinque Elementi
Un’altra pietra miliare nell’arte del Feng Shui sono gli elementi. Quest’ultimi: legno, fuoco, terra, metallo e acqua, vengono considerati elementi costitutivi di tutta la materia esistente sul nostro pianeta, compresi gli esseri umani. E’ fondamentale quindi, che gli elementi vengono rappresentati nella nostra casa. Alcune persone percepiscono la carenza o un eccesso di uno di questi elementi, ma non ne sono consapevoli quindi non sanno come risolvere il problema.
Qual è il colore più appropriato in un certo luogo: blu o rosso? Meglio un tavolo quadrato o tondo? Meglio uno specchio o un’immagine? Imparare a individuare gli elementi è essenziale per bilanciare (armonizzare) la nostra casa. Se siamo in grado di identificare per esempio: il marmo come “metallo”, lo specchio come “acqua”, le piante come “legno”, sapremo quali elementi mancano o sono in abbondanza in una certa stanza (ambiente) per un equilibrio perfetto.
La pratica (abilità) acquisita nella distribuzione degli elementi ci consentirà di migliorare sempre più l’energia della nostra casa. Ad esempio, il Feng Shui sottolinea che gli acquari sono molto importanti per armonizzare un ambiente.
Ecco un piccolo aiuto per i principianti dove vengono mostrate alcune associazioni con i 5 elementi:
  • Legno: Mobili, piante e fiori, tappezzeria, tendaggi e biancheria da letto con motivi floreali, quadri di giardini, colonne, pilastri, strisce di carta. (Toni azzurri e verdi).
  • Fuoco: Illuminazione, tra cui candele, caminetti e luce solare. Animali, quadri di tramonti o incendi, foto di persone o animali, oggetti di animali, triangoli e forme coniche. (I toni rossi, rosa e arancioni).
  • Terra: Mattoni, piastrelle, ceramica e argilla, forme quadre e rettangolari, dipinti di paesaggio. (Toni giallo e ocra).
  • Metallo: Tutti i metalli, cemento, pietre e rocce, cristalli e pietre preziose, dipinti e sculture di metallo o di pietra, forme circolari, ovali e curve. (Toni di bianco e pastello).
  • Acqua: Fiumi, stagni, e sorgenti artificiali, acquari, superfici riflettenti come vetro e specchi, forme fluide, amorfe e asimmetriche, quadri dove viene rappresentata l’acqua (fiume, lago, mare). (I toni sono scuri (nero)).
Il Feng Shui ci consente di orientarci tramite uno strumento apposito conosciuto come “Mappa Bagua” (BAH-gwa). Questa parola significa “otto trigrammi” e serve per sapere a quali parti di uno spazio: casa, ufficio, stanza o giardino, sono correlate aree della nostra vita come la salute, la ricchezza, l’amore e la creatività. Una volta che abbiamo appreso quale area di uno spazio corrisponde ad una certa aspirazione della vita, possiamo migliorare tale ambiente così da raggiungere i nostri obbiettivi.
Per fare questo, il Feng Shui ci invita a disegnare (anche mentalmente) la pianta della nostra casa (visto che di questa ci stiamo occupando) e collocare la Mappa Bagua in maniera tale che combacia l’ingresso principale con la parte inferiore di quest’ultima. Dopodiché, dividere in nove sezioni uguali, e nominare ogni zona come indica la mappa. La Bagua, come si diceva, è applicabile a qualsiasi luogo in cui trascorriamo il nostro tempo (potrebbe essere utile anche sul posto di lavoro, se rimani in una postazione fissa).
Potrebbe capitare che alcune delle nove aree che dividono la casa rimangono fuori della struttura della casa: sarà curioso scoprire se in quella zona ci sono carenze di amore, carriera professionale, ecc. Di conseguenza, sapremo come decorare quella zona riempendo simbolicamente quel vuoto trasformandolo in una delle aree di benessere. Ad esempio, può capitare che una coppia scopra che la zona di ricchezza e prosperità si trova nel bagno, quindi un impianto idraulico difettoso potrebbe risultare un problema.

Per scrivere questo articolo ho utilizzato diverse fonti straniere, tuttavia la ricerca ha mostrato un blog italiano dal quale “copio spudoratamente” inserendo poi la fonte, quanto segue.

Carriera: simboleggia il proprio posto nella vita, le proprie attitudini, gli obiettivi che si vogliono raggiungere. Nel caso questo settore fosse carente di energia si avrebbero difficoltà a lavoro o a trovarne uno. Si può migliorare l’energia di tale zona con lampade ad acqua, acquari, immagini di laghi mari ecc. (l’acqua è simbolo di denaro). Si possono tenere in questo settore anche oggetti che vengono usati a lavoro o attinenti ad un lavoro che si vorrebbe svolgere.
Relazioni: questo settore si collega ad ogni tipo di relazione, sia essa d’amore, di affetto per i figli, di amicizia, di lavoro ecc. Per migliorare i rapporti, nel relativo spazio, possono essere poste foto che ritraggono in momenti felici con i propri cari, amici o colleghi. E’ bene non collocare il televisore in questo spazio.
Famiglia/Passato: tale settore simbolizza i legami famigliari, ciò che riguarda il passato, gli antenati. Rappresenta anche l’autorità, gli insegnanti, i superiori e chiunque guidi o contribuisca alla crescita dell’individuo. Si può migliorare l’energia di questa zona ponendo dei ricordi delle persone a noi care come regali o foto (come nel settore “Relazioni”). Si possono porre in questa area anche piante ad alto fusto che entrino in risonanza con l’elemento di tale settore, il Legno.
Prosperità/Ricchezza: questa zona è collegata ad abbondanza di ogni genere e buona sorte. Si può migliorare l’energia di questa zona con acquari, oggetti di valore. Essendo tale spazio associato all’elemento Vento, l’energia ha bisogno di movimento, di fluire, per questo si promuove l’idea di un acquario, una lampada ad acqua o cose che usiamo spesso, meglio evitare quindi di arredare tale area con mobili pesanti, immondizia, o accumuli di vario genere.
Centro: questa area rappresenta la salute, l’armonia, l’equilibrio. Questa zona ha bisogno di spazio non va ingombrata con mobili o altro. Il centro può influenzare gli altri settori e viceversa. E’ bene tenere sempre tale zona pulita e luminosa. Anche in questa area si può collocare un elemento con acqua in movimento.
Bambini/Creatività: questo settore rappresenta i figli, ciò che si riesce a fare grazie alla propria creatività, ma anche la capacità di portare avanti i propri obiettivi. Per migliorare l’energia di questa zona è bene mettere oggetti usati per lavori creativi, disegni fatti dai bambini, cose che riguardano il progetto che si vuole portare a termine.
Persone benevolenti/Aiuti: questa è la zona che corrisponde sia agli aiuti che possiamo ottenere dagli altri, sia a quelli che si chiedono tramite preghiere. Questo settore rappresenta anche i viaggi che si ha in progetto di fare. Se si deve beneficiare di aiuti o affrontare un viaggio (come anche un semplice trasloco), si possono porre in questa area immagini di persone che possono appoggiare e favorire i propri progetti personali. E’ una zona adatta alle preghiere in cui si può bruciare incenso e mettere immagini di santi o divinità a cui ci si rivolge per chiedere soccorso, o in caso di spostamenti, figure di luoghi in cui si vorrebbe andare.
Conoscenza/Istruzione: questo settore rappresenta la profonda conoscenza che si acquisisce sia tramite lo studio che tramite la meditazione. Nella casa è un posto idoneo per una biblioteca o un luogo adatto alla contemplazione. Per migliorare l’energia di questo spazio ci si possono tenere libri o rappresentazioni di montagne, di saggi maestri, di oggetti di colore blu, nero o verde.
Fama: questa area rispecchia la reputazione, la stima che si ottiene dagli altri, riguarda quindi le relazioni sociali. E’ sconsigliabile collocare in questa zona la toilette. Per migliorare l’energia di questo spazio ci si possono porre attestati di diplomi, premi, riconoscimenti, lampade, candele, raffigurazioni di tramonti.
Alcuni consigli per creare armonia nella propria casa secondo il Feng Shui:
  • Ingresso: L’accesso a una casa definisce l’energia che entrerà e attraverserà ciascuno dei suoi abitanti. Ecco perché l’ingresso di una casa dovrebbe trovarsi in una zona ampia e dovrebbe essere presente il simbolo dell’acqua (anche un acquario) il quale favorisce una maggiore affluenza di quest’ultima.
  • Posizione: Una posizione con ottime caratteristiche dovrebbe essere attraversata da luce naturale, e possedere ampio spazio e visibilità.
  • Orientamento: Il Feng Shui considera cinque basi di energia associati a ciascuna delle direzioni cardinali: fuoco, terra, metallo, acqua e legno. A questo punto è importante sapere che il sud rappresenta il fuoco; l’est il legno; ovest il metallo; il nord l’acqua e la terra, il centro.
Secondo le regole del Feng Shui questa sarebbe la disposizione ottimale delle stanze della nostra casa:
  • Per l’ingresso, particolarmente consigliabili sono le direzioni est, sud-est, sud, sud-ovest e ovest.
  • Il sud e il sud-est sono i punti cardinali ottimali per il soggiorno, poiché entrambi sono associati all’attività.
  • Le direzioni ideali per la cucina sono l’est e il sud-est. Al contrario, al nord regna un chi quieto e dolce, ideale per la camera da letto.
  • Il nord esercita in generale un effetto tranquillizzante e profondo e non si addice quindi a stanze attive come l’ingresso o il soggiorno.
  • L’est e il sud-est sono direzioni adatte per le zone letto degli inquilini più giovani, poiché questi punti cardinali simboleggiano lo sviluppo e la crescita.
  • L’orientamento a nord-ovest è ideale per la camera da letto dei genitori, poiché questa direzione promuove la responsabilità e la serietà.
  • Per il bagno, i punti cardinali più indicati sono quelli che producono gli influssi di minor disturbo, ossia l’est e il sud-est.
I colori:
Blu - Colore del Nord, si riflette positivamente sulla carriera e il successo
Viola – È il colore dell’amicizia, degli scambi e dei viaggi e va a Nord-Ovest
Giallo – Ad Ovest stimola la creatività ed è perfetto per i bambini
Arancione – Sud-Ovest, protegge il matrimonio e le relazioni sociali
Rosso – Da posizionare a Sud, evoca saggezza e buona forma fisica
Marrone – Salute e ricchezza da preferire a Sud-Est
Verde – Ad Est, perfetto per chi studia, evoca conoscenza e illuminazione
Azzurro – All’insegna della famiglia il colore di Nord-Est
Bene, penso di aver inserito abbastanza informazioni quindi non mi resta che augurarti “Buon Feng Shui”. ;-)
(Per Lisa di “il cuore di demetra”: non ho letto alcuna nota di copyright, quindi mi sono permesso di copiare, ma se per te fosse un problema scrivimi un mail, provvederò subito a cancellare)
Libri sul Feng Shui:
Feng Shui
Iniziazione al Feng Shui
Il manuale del feng shui. Come far fluire l’energia negli ambienti in cui viviamo
Ogni cosa al suo posto e un posto per ogni cosa. Come fare ordine in casa e nella vita
Space clearing

http://www.coscienza-universale.com/salute/feng-shui-un-percorso-verso-la-felicita/#imageclose-15986

Nessun commento:

Posta un commento

SALVA O STAMPA IL POST IN PDF

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

CORRELATI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...