domenica 13 settembre 2020

Virus & Co. per principianti (e non)

Virus & Co. per principianti (e non)

Oggi più che mai pare incredibile dover ancora disquisire sui virus, “organismi” letali di cui tutti parlano e tutti conoscono bene la loro natura di organismi acellulari; insomma un ossimoro(contraddizione evidente) con tutti i crismi del caso che oramai è divenuto un dogma intoccabile benché assurdo, quindi una convinzione molto profonda instillata nelle menti dei poveri sudditi del mondo(medici compresi) che quindi lo temono senza indugio.

Con questo post voglio cercare di semplificare al massimo un discorso sui virus e in parte sulle relative bugie adottate dalla medicina ufficiale per renderli comprensibili anche a mia nonna che però è morta.

Comprendere la vera natura dei virus in realtà è al tempo stesso molto semplice ed assai arduo, semplice perché c’è veramente poco da capire e nulla di affatto complicato, arduo giacché non si può comprendere un bel niente se crediamo di sapere, se sappiamo di sapere, se dobbiamo scardinare una credenza che si trova ancorata nelle nostre più remote profondità e che alimenta percezioni potentissime ed inconsce come la paura.

NATURA DEI VIRUS

Il virus è materiale genetico, biologico, un residuato cellulare contenente tracce di DNA ed RNA rivestito da una guaina proteica, se volessimo fare un esempio potremmo dire che è come una coda staccata di una lucertola o una zampa di gallina; materiale biologico che era vivo e che non lo è più ora, assolutamente inerme anche se viene manipolato cambiandone alcuni connotati per necessità di studi basati su paradigmi conoscitivi invertiti rispetto alla realtà.

Il virus è materiale endogeno(interno) della cellula che essa stessa elimina(quindi uno scarto), nei suoi processi biologici, ma può in parte essere riutilizzato qualora servisse e sia disponibile nelle immediate vicinanze della membrana(il cervello) cellulare, in questo caso invece potremmo paragonare il virus alla foglia di un albero:

le foglie si staccano dall’albero quando non servono più e se rimangono nelle adiacenze dell’albero, nei tempi dovuti, vengono riutilizzate per accrescere la pianta che si nutre dell’humus che si genera con le foglie stesse ai suoi piedi, stessa cosa per un virus. Le foglie come i virus sono tutte diverse, anche se simili tra loro si differenziano di più se provengono da altri tipi di alberi(cellule per i virus).

Le foglie come i virus sono endogene, cioè fanno parte dell’albero(cellula per i virus) che le espelle se non servono.

Le foglie come i virus non hanno alcuna capacità poiché “morte” e non si rigenerano, tuttavia nelle adiacenze di un albero(cellula per i virus) esse vengono assimilate trasmutate e rigenerate(simili ma diverse).

Se una o tantissime foglie(virus) viene manipolata geneticamente e “data in pasto” ad un albero(cellula) lui trasmuterà i suoi elementi in quelli che gli servono crescendo e generando nuove foglie(virus) normali; le foglie(virus) alterate non inducono alcuna malattia nell’albero(cellula) che ha decomposto gli elementi delle foglie ricomponendoli secondo le sue necessità, questo poichè in natura, vige il principio dell’utilità, quello che serve viene usato il resto eliminato, nulla di dannoso viene assimilato come tale arrecando danno alla cellula che l’ha inglobato, sarebbe una stupida(la cellula) a farlo, invece pare che è questo che ci inducono a credere da sempre.

Questo è quello che accade esattamente con i virus che vengono coltivati in ambienti pieni di cellule vive che li inglobano e li ricreano, poi ci sarebbe da dire che in dette circostanze la cellula si trova al di fuori del suo habitat e quindi i processi biologici di sopravvivenza di norma portano alla produzione accelerata di virus(scarti).

Il virus, come le foglie, contiene inoltre delle informazioni, racchiuse nel suo dna-rna, rilasciate dalle cellule per comunicare dati biologici ad altre cellule-tessuti, in questo frangente il virus è un esosoma (sempre endogeno), cioè una piccolissima vescicola cellulare di materiale genetico (dna-rna) con informazioni della cellula emittente. Queste forme di comunicazione tra cellule sono state già verificate, ma non vengono ovviamente usate per comprendere appieno le funzionalità del corpo umano del quale non si deve sapere nulla altrimenti addio sistema sanitario crudele.

LE INSENSATE SPERIMENTAZIONI GENETICHE

Il fatto che del materiale genetico alterato modifichi un organismo è solo un’invenzione, una teoria mai verificata, ma pare che sia utile per impaurire i più; gli esperimenti fatti in vitro con bassissima riproducibilità nulla hanno a che vedere con un vero e completo organismo vivente. Le reali alterazioni cellulari sono tutte biologico-evolutive decise dalla cellula stessa in funzione della necessità contingente, non esistono per la cellula necessità di alterarsi negativamente, il frammento(virus) non agisce in alcun modo è la cellula ad utilizzarlo se serve, pertanto le manfrine sulle modificazioni cellulari maligne sono inopportune e confacenti agli scopi del sistema il cui obbiettivo è di mantenerci nell’ignoranza più profonda e quindi sempre in una fase evolutiva embrionale.

In natura la genetica non è applicabile, si hanno buoni riscontri(scientifici) con l’epigenetica.

Giova rappresentare poi che i virus manipolati con cui l’uomo potrebbe venire al contatto sono una misura quasi del tutto inesistente che se volessimo ancora una volta paragonarli alle foglie sarebbe un pezzettino di foglia sotto un enorme albero, di questo ne ho parlato anche nel post delle “100 e più evidenze che il covid non esiste” in cui facevo notare l’evidenza che necessitiamo di miliardi di batteri vivi probiotici da ingerire tutti i giorni per mezza giornata di benessere mentre ci hanno fatto credere che con pochi(migliaia) di virus(morti), migliaia di volte più piccoli dei batteri(cellule vive), ci possiamo ammalare ed addirittura morire[1].

La manipolazione genetica dei virus e di molte altre cose avviene poiché la scienza medica è stata creata in forma meccanicistica e riduzionistica facendogli credere di poter cambiare una parte della cellula e di poterla quindi aggiustare, o addirittura migliorare, come fanno con l'uomo con le operazioni chirurgiche, tuttavia la cellula si aggiusta e si guasta da sola in base all'ambiente in cui vive.

Le sperimentazioni genetiche che solo poche volte hanno risultati positivi non servono a nulla, tuttavia i big del mondo le incentivano poichè questo alimenta l'illusione di sapere, di aver imboccato la strada giusta per risolvere i problemi dell'uomo, ma come tutti abbiamo potuto accertare così non è e mai lo sarà.

Siamo davvero all’assurdo, ma la gente non lo sa e crede a certe demenzialità.

Un essere vivente non è un veicolo meccanico che gli cambi un pezzo e tutto torna a posto, gli esseri viventi hanno già la capacità di autoripararsi, ma questo non si deve sapere, la sanità mondiale quindi è una gigantesca copertura della verità e quindi un eccellente metodo di controllo(con la paura) della masse, dottori compresi.

CONCLUDENDO

Detto questo è evidente che non serve combattere il virus o altro microrganismo di cui in verità non conosciamo le reali funzioni biologiche, sappiamo però che essendo endogeni(prodotti dal corpo) sono per forza biologici, pertanto attinenti e necessari alla vita.

L’approccio verso i virus, verso i microorganismi in genere e alla stessa malattia oggi ha assunto le forme dell’estremismo religioso dei credenti fedelissimi alla nuova religione mondiale lo scientismo che sostituirà tutte quelle esistenti a suon di persecuzioni come solo le religioni…

Un virus, come una foglia, non costituisce causa della malattia, ma al massimo(non sempre) ne costituisce una conseguenza, come ho già rappresentato altrove, nessuna foglia può far ammalare il suo albero, ma se un albero è ammalato può perdere le foglie che ritroviamo nei suoi paragi(leggasi esami diagnostici).

Quindi le narrazioni ufficiali sui contagi, sulle epidemie, sui vaccini e sulle malattie in genere assumono un aspetto ben diverso, già spiegato in altri post, in considerazione che un virus anche se trasmesso non può far ammalare nessuno, proprio come le foglie degli alberi. Gli odierni d.p.i.(mascherine & co) quindi a cosa servono?

Credete che il governo mondiale occulto, che supporta la pandemia da covid e tutte quelle precedenti e da cui tutto e tutti dipendono, non sappia certe cose? Se ingenuamente lo pensate come gli ingenui sarete bistrattati e schiacciati dai padroni del mondo.

Nell’era dell’inganno da covid, tenuto conto che la pandemia è passata ma le imposizioni galoppano, così come ampiamente anticipate[2], vi auguro un sereno lockdown mentale, auspicando che vi ridestiate.

Marcello Salas

 

Correlati:

Perché un virus non è mai un pericolo.

I virus "vivi" NON ESISTONO(non sono microrganismi) ed il CONTAGIO è un’illusione!!!

I VIRUS NON ATTACCANO NESSUNO!!!

Corona(e gli altri) Virus: anatomia di particelle innocue e di contagi reali

IL GRANDE INGANNO AFFARE DEI VIRUS

100 e più evidenze che la pandemia di COVID-19 NON ESISTE!

DESTRUTTURARE LA TEORIA DEL CONTAGIO

Storia della frode del contagio

Epidemia che vince non si cambia... e il nuovo oppio dei popoli

Credo in un solo virus…

Coronavirus: contagio indotto dai media, natura della malattia, imposizioni legislative e limitazione di tutte le libertà! (sez.: Il governo dell’uomo)

[COVID-19 - CORONAVIRUS]

[INGEGNERIA SOCIALE]

[VIRUS]

[TEORIA DEI GERMI]

[CONTAGIO]

[fake news (del sistema)]

[SEZIONE INFORMAZIONI OCCULTATE SUI VACCINI]

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti spam, offensivi, non pertinenti e quelli riportanti indirizzi mail o link sospetti saranno cancellati.

SALVA O STAMPA IL POST IN PDF

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

CORRELATI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...