venerdì 23 gennaio 2015

Oro colloidale

Oro colloidale, piccola indagine

 
In un mio precedente post avevo parlato dell'argento colloidale, un presidio medico che i più ignorano, ma dalle grandi proprietà. Oggi invece vorrei introdurvi all'oro colloidale e ai suoi usi.
Vediamo innanzitutto di cosa si tratta.  Intanto dobbiamo dire che c’è differenza tra Oro inorganico e l’ Oro “organico” in forma colloidale, ossia utilizzabile dall’ organismo umano. L’oro colloidale è una sospensione colloidale di particelle d’oro in un fluido che in questo caso è l’acqua.
L’ oro colloidale esplica le sue funzioni  su due livelli :
1 sul piano fisico o cellulare: si comporta come un catalizzatore che facilita le funzioni fisiologiche e in caso di alterazione di questi processi, contribuisce a riequilibrali. Per questa ragione si dimostra utile in moltissime patologie, comprese quelle di tipo degenerativo.
 2 sul piano energetico: innalza la frequenza di risonanza propria delle cellule che lo ospitano. Le nano particelle, sospese in acqua energizzata, hanno un effetto benefico su tutto il corpo. Agisce in profondità sul DNA delle cellule creando l’ambiente ottimale affinché il corpo possa modificare le condizioni degenerative e combatterle.
Chi conosce l’argento colloidale e le sue proprietà germicide e antibatteriche, potrà facimente constatare che anche l'oro colloidale ci fornisce in modo simile, impressionanti benefici per la salute. Se da un lato l’argento colloidale purifica i nostri corpi da microbi e batteri, l’oro colloidale ha uno scopo diverso: migliora le nostre facoltà mentali e ringiovanisce il nostro corpo

In base ad uno studio condotto dal Dr. Joel Dill e Souhaila McReynolds e pubblicato sulla rivista Journal of Sciences Frontier, coloro che hanno assunto 30 milligrammi al giorno di oro colloidale per un periodo di un mese, hanno sperimentato notevoli miglioramenti nel QI. Purtroppo, lo studio ha anche dimostrato che i livelli di QI di questi soggetti sono tornati normali tra 1-3 mesi, dopo aver smesso di assumere l’oro colloidale. Pertanto, se si desidera migliorare la propria intelligenza, è necessario assumere il composto a lungo termine.
Inoltre l’oro colloidale può contribuire ad amplificare gli stati d’animo delle persone che soffrono di bassi livelli vibrazionali, come la depressione, tristezza, ansia e frustrazione. Se si soffre di queste condizioni si può prendere in considerazione l’assunzione di 15-30 milligrammi di oro colloidale al giorno, per quattro settimane.

In base ai dati raccolti durante un altro studio condotto dal Dr. Guy Abraham e dl Dr. Peter Himmel per un’edizione del 1997 del Giornale di Medicina Nutrizionale e Ambientale , i pazienti che sono stati trattati per il dolore, con oro colloidale, hanno segnalato una riduzione della sofferenza rispetto a quelli che hanno ricevuto il placebo. L’oro colloidale si è rivelato particolramente utile nell'alleviare il gonfiore causato da condizioni infiammatorie come i reumatismi, l’artrite, tendiniti, borsiti ecc.

Se assunto per un lungo periodo, esso ha un impatto estremamente positivo sulla nostra salute generale. Infatti può ringiovanire le nostre ghiandole e regolare la nostra temperatura, con conseguente minor numero di brividi, vampate di calore, sudorazioni notturne e le altre condizioni da temperatura. Può stimolare i nostri nervi, diminuendo in tal modo la pressione del nervo. Funziona anche come un afrodisiaco alleviando l’impotenza e migliorando la nostra salute sessuale. Per queste ragioni, l’oro colloidale è noto anche per aumentare la longevità.

Ma non finisce qui, perchè è utile contro la tubercolosi, la sclerosi multipla, asma bronchiale, sifilide, artrite e reumatismi, la sifilide, lupus discoide, incoordinazione ghiandolare e nervosa, asma bronchiale. Si pensi che la combinazione di irradiazione a microonde e oro colloidale ha dimostrato in vitro, che può distruggere le fibre e le placche beta-amiloidi nella malattia di Alzheimer. In pratica ha un effetto diretto sulle cellule del cervello e nervose, ha proprietà sedative che non intaccano la trasmissione degli impulsi nervosi.

E' opinione del dott. Edward H. Ochsner, medico chirurgico ad Augustana, negli USA, che l’oro colloidale possa avere un effetto inibitorio sulla crescita dei tumori. Le sue ricerche hanno dimostrato che può contribuire a ridurre le dimensioni dei tumori e alleviare il dolore. Dal momento che l’oro colloidale ha uno scopo completamente diverso dall’argento colloidale, alcune persone scelgono di utilizzarli entrambi. Questo è perfettamente possibile in quanto argento e oro non sono in conflitto e non sono tossici. E ‘una buona idea, tuttavia assumerli separatamente piuttosto che mescolati insieme. Come molti integratori, è meglio iniziare a prendere piccole quantità di colloide e verificare come il corpo reagisce ad esso. Allergie al metallo non sono comuni, ma esistono.

2 commenti:

  1. Interessantissimo, avevo già letto qualcosa sull'oro colloidale su sorgentenatura ma non mi era mai capitato di approfondire l'argomento. Secondo te per averne i benefici per quanto tempo andrebbe assunto? Grazie

    RispondiElimina

SALVA O STAMPA IL POST IN PDF

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

CORRELATI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...