mercoledì 5 agosto 2015

La natura non sbaglia mai: i foglietti embrionali del dott. Hamer

La natura non sbaglia mai: i foglietti embrionali del dott. Hamer

Analizzando molte centinaia di pazienti e le loro TAC cerebrali, il dottor Hamer ha potuto stilare una mappa, all’interno del cervello, di tutti i conflitti che l’essere umano può sperimentare nella sua vita. Questo concetto è molto simile alla mappa dei Chakra che lega il corpo fisico alla coscienza del paziente, anche se qui in modo assai più accurato.
Il dottor Hamer ebbe l’intuizione di capire l’importanza del cervello umano nel momento in cui nasce un fattore scioccante che determina una malattia.
 
Come le tradizioni orientali hanno sempre sostenuto, tutto nasce da un disequilibrio che origina, prima di tutto, dentro di noi. “Comparando l’embriologia e la filogenesi, il Dott. Hamer riuscì a determinare ciò che definisce lo “Shock biologico”, che risulta del tutto diverso dal conflitto psicologico e che diviene fondamentale per determinare quelle che vengono definite come malattie.”1
 
“Mentre il volere psicologico è la traduzione dei risultati e dei processi della mente umana che durano nel tempo, lo shock biologico è la reazione del corpo umano ad un evento acuto, inaspettato, drammatico e vissuto con un senso di isolamento e che va a contrastare le finalità embrionarie degli organi del corpo1 (l’osso rimasto nello stomaco del lupo nell’esempio dell’articolo precedente).
 
Inoltre la medicina classica spiega che le strutture anatomiche sono ripartite in foglietti embrionali: endoderma, mesoderma antico, mesoderma nuovo ed ectoderma. Hamer si è così accorto degli esatti e riproducibili riflessi dei conflitti biologici sugli organi del corpo in base alla suddivisione di questi foglietti. 
Ma soprattutto si accorse che ciascuno di questi foglietti era collegato a una sezione del cervello e a un precisa percezione dello shock, così ripartito:
– Endoderma: collegato al tronco cerebrale  conflitto del Boccone per la sopravvivenza
– Mesoderma antico: collegato al cervelletto  conflitto della Protezione
– Mesoderma nuovo: collegato al midollo cerebrale conflitti di Rango
– Ectoderma: collegato alla corteccia cerebrale conflitti di dominio del Territorio
In sostanza tutti gli organi e tessuti del corpo sono ricollegabili a una di queste quattro parti del cervello.
 
Le cosiddette malattie presentano un certo tipo di fisiologia ben definito a seconda del collegamento dell’organo con un determinato foglietto embrionale e solo con quello.  
Infatti, in base alla funzione fisiologica e naturale di quel determinato foglietto, Hamer ha capito il significato di ogni malattia che appartiene a quel preciso foglietto. 
Così tutte le malattie hanno un senso assolutamente preciso e comprensibile se inquadrato nella biologia di quel foglietto embrionale. Nel caso del lupo, capì che era normale che lo stomaco, che appartiene all’endoderma, dovesse produrre delle cellule in più per bruciare un boccone rimasto indigesto (come l’osso). Osservò così che tutte le cellule dell’endoderma si comportavano allo stesso modo. Da qui ne scaturisce un piccolo schema che allego qui sotto, in cui elenchiamo i principali organi per ogni foglietto embrionale e i loro conflitti.
Questo vuole essere solo un piccolo cenno che si approfondirà di volta in volta durante la trattazione delle singole malattie.
Nell’ultimo articolo concluderemo la presentazione della medicina del dott. Hamer. Vedremo elencate le 5 leggi biologiche e l’intuizione da lui avuta sul cammino evolutivo del nostro organismo fin dai primi giorni di gravidanza.
1 Fonti: “Grazie dott. Hamer”  di Claudio Trupiano (SecondoNatura Editore)
Disegni: effettuati da Gio&Nico

CORRELATI:

Nessun commento:

Posta un commento

SALVA O STAMPA IL POST IN PDF

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

CORRELATI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...