domenica 15 ottobre 2017

Se fosse veramente condensa…(Scie Chimiche)

Se fosse veramente condensa…
Siamo “liberi” di pensare ciò che vogliamo, ma oramai dobbiamo ammettere che il nostro libero pensiero è stato re-indirizzato da credenze e illusioni da sempre pompate nelle nostre menti.

Ancora oggi stiamo qui a disquisire sulle famigerate scie chimiche; fantomatiche scie dannose rilasciate appositamente da aerei non solo di linea per scopi tutt’altro che umanitari.

E se invece di parlarne ci dedicassimo ad osservare ciò che accade nel cielo e lo valutassimo con spirito un po’ critico?
Ci siamo posti più volte la domanda: se queste scie non sono realmente chimiche cosa sono?

Se fosse veramente condensa dovrebbe quantomeno verificarsi ad altitudini un tantino maggiori dei 2000-3000 a cui invece palesemente si genera.

Se fosse veramente condensa d’estate non avrebbe motivo(leggi fisiche) di formarsi con temperature così elevate, come quelle registrate nelle ultime estati, invece è visibilmente aumentata la sua presenza e persistenza nonostante si percepisca e viene comunicata dalle previsioni meteo assenza d’umidità.

Se fosse veramente condensa in queste estati roventi evaporerebbe entro pochi minuti invece di permanere nel cielo per molte ore e spesso per intere giornate provocando un cupo cielo bianchiccio e asfissiante.
Se fosse veramente condensa dovrebbe essere generata da tutti gli aerei invece si notano alcuni aerei che generano la scia ed altri no, alcuni la emettono continua e altri corta, pur apparendo ad altitudini simili in alcuni casi addirittura la scia di condensa si interrompe e poi riprende molte volte, nessuna legge fisica può spiegare tali stranezze se non facendo ricorso a fantasiose ipotesi che chiaramente di scientifico(fisica) non hanno nulla.
Se fosse veramente condensa perché stranamente si materializza spesso dalla parte (direzione) del sole offuscandolo sia di mattina che di pomeriggio?
Se fosse veramente condensa dovrebbe essere generata da aerei di linea che tuttavia non circolano così numerosi (anche 10 in 15 minuti) in aree non attraversate da rotte aeree. Oggi invece ci sono troppe scie anche in aree non vicine ad alcun aeroporto ove tempi addietro, appena 10 anni fa, di aerei se ne vedeva uno al mese mentre ora ne passano anche più di 50 al giorno e quasi tutti generano l’innocua condensa.

Se fosse veramente condensa non sarebbe apparsa dal nulla e solo negli ultimi anni in maniera opprimente, copiosa, oscurando il cielo in ogni angolo del nostro paese, trasformando quello splendido cielo sereno di una volta, che i giovani di oggi non hanno quasi mai visto, in un cielo bianchiccio a volte grigiastro con un sole pallido che non dona più energia, vita.
Se fosse veramente condensa non dovrebbe, come invece avviene spesso, calare sino ad altezza d’uomo creando una “nebbia” secca(per niente umida) fastidiosa e maleodorante anche in pieno giorno ad elevate temperature sia nelle città che nei paesini d’alta montagna ove si dovrebbe respirare aria pulita. 

Se fosse veramente condensa non avrebbero avuto alcun motivo delle famose riviste scientifiche, alcuni giornali e programmi tv ed in una circostanza anche la Nasa [1] [2] [3] [4] [5] di parlare di scie chimiche, denunciandole, mentre la quasi totalità dei media tace.

Se fosse veramente condensa, come ci dicono continuamente, le persone comuni l’avrebbero notata ed invece oggi la ignorano perché nel profondo sanno bene che la verità che si cela dietro quel finto vapore acqueo è tremenda e quindi il subconscio declina ogni ragionamento al riguardo per evitare la sofferenza di scoprire una terribile verità, meglio far finta che il mondo sia bello e buono.

Se fosse veramente condensa i nostri amici politici si sarebbero già scannati per risolvere prima e meglio un problema che crea non pochi danni e fastidi alla popolazione e alla natura stessa, insomma la semplice condensa porterebbe davvero tanti voti e consensi. 

Se fosse veramente condensa siamo sicuri che le colossali quantità di questo vapore acqueo nelle modalità in cui si genera e persiste nell’aria non siano enormemente dannose?
Gli scienziati dovrebbero studiare un modo per ridurre l’impatto ambientale del fenomeno invece si dilettano ad incrementarlo, dicono per il nostro bene altrimenti il riscaldamento globale
Solo i piccoli segreti sono difficili da mantenere, per quelli grandi basterà sempre l’incredulità della gente. – Marshall McLuhan
Se fosse condensa lo avremmo capito e non staremmo qui a parlarne, ma purtroppo condensa non è[1], trattasi di scie chimiche, tossiche, intenzionali, utili alle operazioni di geoingegneria clandestina (illegale ancora per poco) e polivalenti per gli scopi dei potenti.
Che sia doloroso ammetterlo lo comprendo, ma chiudere gli occhi davanti ad una situazione che coinvolge tutti potrebbe essere l’ultima cosa che faremo. 

Se ci hanno convinto che quelle scie nel cielo, anche se fossero di sola condensa e così non è[1], sono del tutto normali, che non è urgente intervenire, che non causano alcunché di male, che il cielo è sereno e pulito quando ne è pieno, è un segnale inequivocabile che non siamo più capaci di vedere, non sappiamo più elaborare un nostro libero ragionamento, abbiamo ceduto ad altri la capacità di ragionare per noi affinchè potessimo vivere senza "pensieri".
Preferiamo vivere senza “pensieri”, ma se ci dicessimo davvero la verità verrebbe fuori che noi siamo pieni di problemi(pensieri) che tuttavia non ce li siamo andati a cercare, ci sono stati pian piano imposti da un regime dittatoriale e spietato occulto che si fa chiamare società civile o stato.

Questa civile società ci ha messo in situazioni a volte irreversibili e noi diciamo ancora di voler vivere senza “pensieri”, al punto in cui siamo oggi è giunto il momento di vederci chiaro e di riorganizzarsi per poter vivere appena decentemente, ma chiudendo gli occhi non potremmo farlo di certo e le nostre condizioni peggioreranno, ma forse è proprio quello che vogliono molti di noi.
E' così difficile capire che l'alternanza sole-pioggia va avanti da milioni di anni e "inspiegabilmente" si è interrotta solo di recente? FONTE
Se siamo stanchi di soffrire è arrivato il momento di cambiare e per cambiare bisogna avvedersi dell’illusione in cui viviamo che ci spacciano per realtà.

[1] A tal proposito rappresento che: nella sola prima settimana del 2018 ho avuto modo di accertare per ben due volte una fitta nebbia che interessava ampie aree abitate(sull'appennino abruzzese), nelle circostanze ho potuto verificare senza alcuna strumentazione o analisi che quella foschia non era normale, non trattavasi di una nuvola, non c’era vapore acqueo, era in definitiva una nebbia secca!!!
Ho viaggiato in auto per molti km all’interno di questa fitta nebbia senza che neanche una goccia d’acqua si condensasse sul parabrezza, ripeto, neanche una goccia condensata, ho voluto fare di più ho messo la mano fuori dal finestrino e dopo diversi altri km il risultato è stato di ritrovarmi con la mano “ghiacciata”, ma non bagnata, asciutta!

Cosa può causare ciò se non sostanze diverse dal vapore acqueo?
E noi ancora continuiamo a credere che si tratti di condensa, ancora a credere che il clima sia naturale e che viviamo in un mondo normale.

Siamo pieni di ferree convinzioni che tuttavia franano dinanzi ad una singola domanda alternativa al consueto(imposto) pensiero nonostante ciò continuiamo a credere di avere certezze.
E’ ora che iniziamo ad osservare con pensiero critico ed autonomo ciò che ci accadde intorno. (aggiornamento del 08-01-2018)

Marcello Salas

Correlati:
[Geoingegneria] [Manipolazione Climatica] [Sterminio di massa] [Terraforming]


Mettiamo in atto azioni concrete contro la geoingegneria:
1-Lo sciopero fiscale(non sempre si può fare)
2-Il boicottaggio dei voli aerei (si può e si deve fare)
3-La pretesa dell’interessamento da parte dei politici (si può e si deve fare)
4-L’informazione capillare (si può e si deve fare)
5-Vivere il più serenamente possibile nonostante tutto questo delirio
(si può e si deve fare)
Perseverare o subire e alla lunga… Vedi anche:
Biogeoingegneria clandestina: come contrastarla?

4 commenti:

  1. Non c'è niente più da fare. Chi è sveglio si rende conto di tutto ciò, e soffre. La massa(90%) è in terapia intensiva, causata da obsolescenza cognitiva.
    Se per gli infami padroni del mondo questa è la tattica per depopolare il pianeta: ci stanno riuscendo alla grande. Ma non c'è più di tanto di che preoccuparsi, anche tutti i malvagi alla fine moriranno.

    RispondiElimina
  2. ottimo, ma la frase "Solo i piccoli segreti sono difficili da mantenere, per quelli grandi basterà sempre l’incredulità della gente." non era di Hitler?
    https://youtu.be/sWfrrHvoTbU
    ciao

    RispondiElimina
  3. Scusami: l'aggettivo "fantomatiche" usato all'inizio farebbe pensare che tu neghi l'esistenza della geoingegneria. Per il resto il post è chiarissimo, ricco di informazioni esposte con limpida semplicità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'aggettivo l'ho messo di proposito per affrontare l'argomento dalla parte di chi nega l'evidenza e vede solo condensa... in tal modo ho parlato come uno scettico delle scie chimiche e ho portato avanti un ragionamento la cui conclusione è evidente... ragionamento che però gli scettici o i convinti che la geoignegneria non esista non fanno mai.
      Buona giornata as.

      Elimina

SALVA O STAMPA IL POST IN PDF

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

CORRELATI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...