giovedì 16 maggio 2019

Il Ministro della salute Giulia Grillo non vaccina suo figlio di sei mesi, ma impone la vaccinazione ai figli degli italiani! (video)


Giulia Grillo, tilt in diretta? Ecco il video che stanno condividendo tutti dove non risponde alla domanda se ha vaccinato il suo piccolo di 6 mesi

È diventato virale un video su Facebook che mostra la ministra Giulia Grillo apparentemente in imbarazzo: in 24 ore ha superato le 75mila visualizzazioni.
La ministra è stata ospite, mercoledì scorso, in una diretta del Corriere della Sera. Oltre alle domande dei personaggi in studio, che non l’avrebbero messa tanto in difficoltà, sono stati letti i commenti degli utenti social.
La domanda che prende di sorpresa la ministra è quella di Marco Mirox Milanesi, che commenta:
«Vorrei sapere cosa aspetta la ministra Grillo a far vaccinare suo figlio che ormai ha 6 mesiCome mai i bambini italiani si devono vaccinare a 60 giorni e il suo a 6 mesi ancora nulla? Di cosa ha paura? I vaccini non erano sicuri?»
La presentatrice rielabora il commento e chiede alla Grillo: «Lei ha un figlio di sei mesi che non ha ancora vaccinato, perché impone a noi i sessanta giorni?»
La ministra sembra andare in tilt; dopo alcuni secondi di silenzio, se ne esce con la frase: «I sessanta giorni? Quali sessanta giorni?»
Come quali sessanta giorni? L’attuale calendario vaccinale obbliga a vaccinare al terzo mese e quindi già dal sessantesimo giorno di vita in quanto, proprio in quel momento, il neonato entra nel suo terzo mese.
Anche la presentatrice sembra un po’ imbarazzata e balbetta: «Io non… non-non dico io…» e poi rilegge parte della domanda: «Come mai i bambini italiani si devono vaccinare a 60 giorni».

Giulia Grillo “risponde” tirando fuori il contratto di governo

Improvvisamente la ministra capisce ciò che non aveva capito, nonostante si parli sempre di quei sessanta giorni che dieci secondi prima non sapeva cosa fossero.
E inizia con la sua “risposta”: «Allora c’è un calendario vaccinale che è quasi uguale in tutta Europa perché è un calendario vaccinale che deriva dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e sulla libertà vaccinale chi ha scritto sa benissimo cosa c’è scritto sul nostro contratto di governo…»
Il resto della “risposta” lo potrete ascoltare nel video incorporato qui sotto. Facciamo solo notare che la domanda era: «Lei ha un figlio di sei mesi che non ha ancora vaccinato, perché impone a noi i sessanta giorni?»
Bastava rispondere «Mio figlio è regolarmente vaccinato» invece di tirare fuori il contratto di governo che non c’entrava nulla.
Effettivamente la non risposta della Grillo offre buoni argomenti a chi si chiede se sia giusto vaccinare i figli al terzo mese di vita.
https://www.facebook.com/losai.eu/videos/313722359296464/



Articoli  Correlati:

Striscione contro ministro Giulia Grillo ad inaugurazione reparto Fondazione Don Gnocchi... I DANNEGGIATi e i MORTI da VACCINO ESISTONO

Vaccini, 13 marzo 2019 Grillo: "Basta scontri tra cittadini. Genitori spaventati da notizie non scientifiche".... La promozione dei vaccini continua sparando numeri a caso.... "Ci sono stati negli anni 1 caso, 2 casi di eventi avversi ai vaccini negli ultimi 50-60 anni....."
Le miserevoli dichiarazioni al tanfo di censura basata sull'opinione del ministro Giulia Grillo ad una mamma che chiedeva risposte sulle analisi del Vaccinegate. Lettera Aperta di Corvelva al Ministro

Vaccini, la vergognosa risposta spot-marketing provax del ministro Giulia Grillo ad un mamma preoccupata che chiedeva risposte

Ma come fa il ministro Grillo a parlare di vaccini efficaci e sicuri. Se affermava: recenti studi hanno però messo in luce collegamenti tra le vaccinazioni e alcune malattie specifiche quali la leucemia, intossicazioni, infiammazioni, immunodepressioni, mutazioni genetiche trasmissibili, malattie tumorali, autismo e allergie.

Le miserevoli menzogne del ministro della sanità Giulia Grillo che deve promuovere i farmaci vaccini

Vaccini, il triste annuncio Spot-Marketing del ministro della Salute Giulia Grillo: “Aspetto un bambino e lo farò vaccinare”

Vaccini. Question time di Grillo alla Camera: sui vaccini l'obbiettivo del Governo e di alleggerire gli oneri alle famiglie ma allo stesso tempo di garantire gli oneri vaccinali

Vaccini: M5S tra candidati ObbliVax e cambi di bandiera... Siamo passati dal cancelleremo la legge Lorenzin a ops scusate ci hanno svelato una chicca basta una semplice autocertificazione...

Vaccini: il ministero della salute promuove i vaccini in gravidanza? Ecco 16 studi medici con donne che hanno subito la morte fetale ad avanzato stato di gravidanza e l'aborto indotto post vaccinazione

Vaccini: perchè lo stato italiano in caso di evento traumatico richiedente profilassi per il tetano deve promuovere il vaccino Multi-Dose?

Come volevasi dimostrare dopo il tam tam mediatico sulle presunte morti di pertosse arrivano i vaccini in gravidanza

4 commenti:

  1. e che avevo detto io? C'avei messo la Gioiella sul fuoco che giulia cricri lorenzion i figliucci sua non li faceva vaccinare ! E vorrebbero il voto?
    Magna magna per magna magna è meno nociva e di gran lunga il TAV

    RispondiElimina
  2. Ma Conte lo saprà che questa Grillo gli farà perdere una marea di voti come in Abruzzo e Basilicata ? Se no è scemo, se si è complice. Brutte cose entrambe.

    RispondiElimina
  3. Ma perche’ nessuno ancora va a prendere questa gente ed a tirarla giu’ dalle loro poltrone? Questa e’ gente venduta e ben tutelata da coloro con i quali collude ~ Questa gente non teme le parole, le dirette, le interviste ~ A questo punto sarebbero necessarie le azioni di rivolta ~ Le azioni ~ Il danno inferto ai piccoli grida vendetta ~ Esiste una causa piu’ giusta della difesa degli inermi? ~ Il dissenso verbalizzato e’ utile, conferma l’esistenza di persone che pensano, che non dormono, che si indignano, ma Il dissenso davvero incisivo e’ quello agito ~ Lo racconta la storia ed e’ una preoccupante è difficile verita’...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche le poche persone consce delle amare verità di questo vituperato paese hanno una gran paura ad agire, paura di perdere… il lavoro, i soldi delle multe, il posto all’asilo-scuola, gli amici che “brucano l’erba del padrone”, di mettersi in gioco contro tutto e tutti ecc…
      Ma non c’è più niente da perdere se non si ha il coraggio di difendere i propri figli.
      Buona vita Paola. :-)

      Elimina

SALVA O STAMPA IL POST IN PDF

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

CORRELATI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...