giovedì 16 agosto 2018

Il danno cellulare causato dall'eccessiva esposizione alla luce blu

La luce blu fa sì che l'occhio umano attacchi se stesso e ora sappiamo perché

L'eccessiva esposizione alla luce blu non è salutare per i nostri occhi, contribuendo a una lenta perdita della vista nel corso della vita. Scienziati dell'Università di Toledo negli Stati Uniti hanno compreso esattamente come funziona questo effetto tossico, che potrebbe essere una buona notizia per chiunque sia a rischio di condizioni degenerative degli occhi.

Per noi è solo una ragione in più per pensare seriamente a limitare la nostra esposizione al bagliore freddo di uno schermo molto tempo dopo che il sole tramonta.

"Non è un segreto che la luce blu danneggi la nostra visione danneggiando la retina dell'occhio", dice il chimico e ricercatore senior Ajith Karunarathne. "I nostri esperimenti spiegano come ciò accada e speriamo che questo porti a terapie che rallentino la degenerazione maculare, come ad esempio un nuovo tipo di collirio". 
La degenerazione maculare legata all'età comporta la lenta disgregazione delle cellule che si trovano dietro il tessuto sensibile alla luce all'interno del bulbo oculare, impedendo il trasferimento di nutrienti e la rimozione dei rifiuti. A poco a poco, la retina muore, lasciando un punto cieco in crescita che alla fine deruba un individuo della propria vista. La condizione è responsabile di circa la metà di tutti i casi di disabilità visiva, quindi imparare di più sui suoi fattori scatenanti e le sue influenze potrebbe aiutare molte persone a mantenere la loro preziosa vista per almeno qualche altro anno.
Lunghezze d'onda della luce intorno all'estremità blu-ultravioletta dello spettro sono state a lungo accusate di aggravare la degenerazione maculare, sebbene la misura in cui varie malattie dell'occhio siano causate da tonalità blu è ancora in discussione.

Karunarathne e il suo team hanno focalizzato la loro attenzione su una sostanza chimica nella retina chiamata retinale - una forma di vitamina A che reagisce alla luce ruotando in una forma diversa.
"Hai bisogno di un rifornimento continuo di molecole retiniche se vuoi vedere", dice Karunarathne. "I fotorecettori sono inutili senza retinale, che viene prodotto negli occhi."
Di solito, la trasformazione del retinale da una forma all'altra è reversibile. Anche se questo processo non è perfetto, e in alcuni individui può essere così inefficiente da portare ad accumularsi l'una sull'altra. I ricercatori avevano familiarità con i rapporti secondo cui la forma contorta del retinale - descritta come all-trans (ATR) - poteva essere considerata tossica se presente in quantità sufficiente. Questo è stato attribuito a una tendenza dell'ATR a trasformarsi in qualcosa chiamato lipofuscina, una molecola che ha il potenziale di danneggiare le strutture cellulari. Ma nessuno aveva messo insieme i pezzi per descrivere un probabile percorso dalla reazione del retinale alla degenerazione del tessuto. I ricercatori hanno aggiunto retinale a varie colture cellulari e hanno analizzato i risultati mentre venivano esposti a diverse lunghezze d'onda della luce.

Dopo tutto, le lipofuscibìne potrebbero non essere i colpevoli. O almeno, non una minaccia solitaria. Quando entrambe le forme di retinale sono state esposte a lunghezze d'onda blu, il team ha scoperto che hanno causato la distorsione di una molecola nella membrana della cellula. Questo è stato seguito da un'ondata di calcio che ha cambiato la forma della cellula, che è stata alla fine responsabile della sua morte.
Lo stesso effetto non è stato riscontrato quando il retinale è stato esposto ad altri colori,  anche se miscelati, come la luce bianca da una lampadina fluorescente domestica. Le lunghezze d'onda blu sembravano eccitare la molecola in modo tale da assumere una caratteristica tossica. 


Dott. Roberto Gallo: siamo stati costretti a creare il virus HIV come arma segreta per...


DOTT. ROBERT GALLO: ABBIAMO CREATO IL VIRUS HIV IN LABORATORIO PER DISTRUGGERE LA RAZZA AFRICANA. UNA GUERRA CIVILE NON DICHIARATA NEGLI USA.
- di Elena Quidello
Non usa mezzi termini il giornalista americano Benjamin Fulford quando indaga e scrive sui crimini del Deep State , ossia di quella Oligarchia che si serve di una schiera di complottisti , di agenzie che lavorano senza alcun controllo e che hanno licenza di uccidere rimanendo sempre nell’ombra! Fulford li chiama nazisti e satanisti e non potrebbe usare termini peggiori visto che questi rappresentano di per sé il male in assoluto per aver perseguito con guerre, e soppressione di politici non collaborativi, i loro unici egoistici interessi finanziari.
Recente è infatti la notizia che si legge nell’articolo di Benjamin Fulford, dal titolo: “ Nazis align with White Dragon as Isolated Satanists continue their death throes”, secondo cui la “fazione nazista del complesso militare – industriale mondiale’ stia stringendo negoziati con la White Dragon Society per avviare la nuova tecnologia nazista ossia, il trasporto aereo anti-gravità e ipersonico (Mach 20+, velocità venti volte più alta di quella del suono); una tecnologia nuova che ovviamente aumenterebbe il potere finanziario globale a favore di un solo gruppo . Si legge inoltre che lo stesso gruppo abbia fatto accordi commerciali con la società di Bouganville una delle più grandi isole della Nuova Guinea, per l’estrazione di oro da una grossa miniera per immettere sul mercato ,si dice, un nuovo sistema finanziario basato sull’oro.
Tuttavia, mentre da una parte la famiglia Rothshild continua ad allargare le sue finanze mondiali, dall’altra Fulford annuncia che “l’epurazione dei satanisti Khazariani a tutti i livelli del governo sta diventando più intensa. Secondo fonti del Pentagono, il discorso sullo stato dell’Unione di Trump avrebbe dato il via libera alla epurazione dello stato profondo dal governo degli Stati Uniti con il codice di attivazione:” Chiedo al Congresso di conferire a ogni segretario di Gabinetto l’autorità di premiare i lavoratori ligi al dovere e al contempo di  rimuovere i dipendenti federali che minano la fiducia pubblica o che non soddisfano i cittadini americani “.
Sembra infatti, che sia in atto un movimento di resistenza che lavora in sordina per liberare il popolo americano dalla oppressione di questa pestifera ‘Ombra’ gigante che infetta e corrompe le anime dei più deboli per creare un potere diabolico in terra. Se tutti potessero entrare nei dettagli dei complotti di cui quello dell’attacco alle torri gemelle è stato ed è ancora il più esecrabile, si capirebbe come e perché la nostra democratica Europa, che aveva un percorso di unità politica secondo la strada tracciata da Altiero Spinelli, sia invece, caduta nelle maglie di una ‘rete’ che l’ha guidata, con il pretesto del globalismo a tutti i costi, in una caotica Unione dove tra stati membri non vi è mai stata vera solidarietà, armonia e democrazia. Dunque , “ I Nazisti si Allineano con la White Dragon mentre Continuano gli ultimi spasmi mortali dei Satanisti isolati”.

Le dispute recenti sul documento (  nunes-memo-foreign-intelligence-surveillance-court/ ) dimostrano con quanto accanimento si combatte una guerra di potere all’interno degli USA,una guerra tra il bene e il male di biblica memoria. Infatti, il documento di quattro pagine denominato Nunes memo dal nome del politico Repubblicano che l’ha redatto, è stato diffuso dal Comitato per l’Intelligence della Camera statunitense. Si riferisce all’indagine sui rapporti tra il comitato elettorale di Donald Trump e la Russia. Nel documento si accusa l’FBI di aver ottenuto il permesso di un tribunale per intercettare un collaboratore dello staff di Trump sulla base di un dossier finanziato in parte dal Partito Democratico, scritto da un’ex spia britannica con lo scopo di impedire l’elezione di Trump.
Il clamore mediatico di questo memorandum–scrive Fulford – ha distolto l’attenzione da una più importante rivelazione ancora in corso sul Complesso medico –farmaceutico che esegue uccisioni di massa. Il Dr. Robert Gallo, uno dei cosiddetti co-scopritori del virus HIV, ha ammesso di essere stato costretto a crearlo per “spazzare via la razza africana”, secondo la CIA e altre fonti.
forced-create-hiv-virus-secret-weapon-wipe-african-race-dr-robert-gallo-finally-speaks)

Per reazione, i ‘White Hats ‘ delle forze armate degli Stati Uniti, (confermano fonti del Pentagono), nella guerra civile americana in corso ma non dichiarata, hanno distrutto i laboratori biologici  e  abbattuto i satelliti della Cabala, .(White Hats : “White Hats” è un riferimento allegorico ai “bravi ragazzi” presi dalla tradizione americana, secondo cui i bravi cowboys portavano sempre i cappelli bianchi e i cattivi (banditi, ladri , baroni ….) indossavano cappelli neri. Il termine è stato usato per riferirsi al gruppo segreto del governo e al personale dell’agenzia che lavora a favore del popolo contro la cabala dalla fine degli anni ’90. Una fonte del Pentagono che è stata coinvolta in un raid in una base sotterranea della Cabala, dice di aver scoperto “persone dentro… gabbie, tutti i tipi di ibridi genetici umani / animali, persone deliberatamente contaminate da agenti patogeni e molti altri orrori. ” L’ingresso alla base è stato chiuso e sigillato per impedire alla leadership della ‘Cabala’ di fuggire, dice la fonte…
Stanno inoltre, emergendo sempre più credibili resoconti di sterilizzazioni di massa per mezzo dei vaccini.   500.000 donne sono state sterilizzate forzatamente in Kenia con quello che è stato presentato come un “vaccino antitetanico”.
pharma-co-has-license-suspended-as-vaccine-blamed-for-sterilization-of-500000-women

Alla fine il dott. Gallo confessa: “We were forced To Create The HIV Virus As a Secret Weapon To Wipe Out The African Race.”( Siamo stati costretti a creare il Virus HIV come arma segreta per spazzare via la Razza Africana).

Lo scienziato “Padre del riscaldamento globale” alla fine ammette che la teoria è falsa-manipolata!


Lo scienziato “Padre del riscaldamento globale” alla fine ammette che la teoria è sbagliata
Di Baxter Dmitry – 04.07.2018
Lo scienziato ampiamente conosciuto come “padre del riscaldamento globale” ha ammesso per la prima volta che i dati utilizzati per promuovere la sua teoria sui cambiamenti climatici erano falsi e manipolati falsamente da Al Gore per adattarli all’ordine del giorno.

Nel 1986 l’ex scienziato della NASA, James Hansen, ha testimoniato al Congresso durante un’audizione sul riscaldamento globale, organizzata dall’allora deputato Al Gore, per produrre modelli scientifici basati su una serie di scenari diversi che avrebbero potuto avere un impatto sul pianeta.
Secondo Hansen, Al Gore ha preso i dati forniti dello “scenario peggiore” e lo ha intenzionalmente distorto, facendo rebranding come “Global Warming”, guadagnando decine di milioni di dollari nel corso del processo.
Il modello aveva il titolo di “Scenario B” ed era uno dei tanti forniti al Congresso da Hansen, tuttavia non ha tenuto conto di fattori significativi, il che significa che non poteva riflettere le condizioni del mondo reale. Questo non ha impedito ad Al Gore e agli allarmisti del clima di utilizzare i dati per ingannare milioni di persone in tutto il mondo.
Tuttavia un nuovo studio che mette a confronto i dati del mondo reale con il modello dello Scenario B originale – non trovando correlazione – ha ricevuto il sostegno di Hansen, il “Padre del riscaldamento globale” che ammette di essere “devastato” dal modo in cui i suoi dati sono stati utilizzati  dagli allarmisti del clima.

I dati del mondo reale mostrano che “la scienza non è risolta”
La terribile previsione climatica che è stata presa dal modello dei dati di Hansen “sovrastima significativamente il riscaldamento” osservato nel mondo reale dagli anni ’80, secondo la nuova analisi.
Il Dr Ross McKitrick, noto come “padre del riscaldamento globale”, afferma che i dati del mondo reale non mostrano alcun riscaldamento globale.
Dai rapporti del Western Journal: l’economista Ross McKitrick e lo scienziato climatico John Christy hanno rilevato che le tendenze del riscaldamento osservate corrispondono all’estremità inferiore di ciò che Hansen ha fornito al Congresso durante un’audizione sul riscaldamento globale organizzata dall’allora deputato Al Gore.
“I modellisti del clima si obietteranno che questa spiegazione non si adatti alle teorie sui cambiamenti climatici”, hanno scritto i due.
“Ma quelle erano le teorie usate da Hansen e non si adattano ai dati.
“La linea di fondo è che la scienza del clima come codificata nei modelli è lungi dall’essere risolta.”

Patrick Michaels e Ryan Maue, scienziati del Cato Institute, hanno scritto che “le temperature della superficie si stanno comportando come se avessimo superato 18 anni fa le emissioni di anidride carbonica responsabili dell’effetto serra potenziato”.
“Ma non l’abbiamo fatto. E non è solo il signor Hansen a sbagliare “, hanno scritto Michaels e Maue nel Wall Street Journal a giugno.
L’editoriale del WSJ ha scatenato un acceso dibattito sull’accuratezza delle previsioni di Hansen.
Diversi rapporti dei media che intervengono sugli scienziati del clima hanno sostenuto che le previsioni di Hansen – pubblicate nel 1988 – erano praticamente corrette.
Le terribili previsioni di Hansen per il riscaldamento globale hanno compiuto 30 anni quest’anno, innescando una copertura mediatica fulminante della loro accuratezza.
Il cosiddetto “padrino” del riscaldamento globale ha persino dichiarato all’Associated Press “Non voglio avere ragione in questo senso”.
Alcuni scienziati hanno spostato i pali della porta e hanno discusso anche se le previsioni sulla temperatura di Hansen erano state disattivate, ha corretto la radiazione forzata dalle emissioni dei gas serra.

Al Gore ha preso i “dati della previsione più drastica”, e li ha presentati come futuro “riscaldamento globale” e diventato multi-milionario.
Tuttavia, l’analisi di McKitrick e Christy tiene conto di tali obiezioni, sottolineando che la previsione di Hansen nelle emissioni di anidride carbonica era in realtà vicina a quanto osservato – semplicemente non c’era molto riscaldamento.
Si scopre che la proiezione del peggior scenario di Hansen sul riscaldamento globale, nota come scenario B, prende in considerazione solo le emissioni di anidride carbonica, ma ha comunque mostrato un eccessivo riscaldamento, hanno scritto McKitrick e Christy.
“Ciò che conta davvero è la tendenza sull’intervallo di previsione, ed è qui che i problemi diventano visibili”, hanno scritto McKitrick e Christy.

La conclusione di Hansen, hanno scritto, “sopravvaluta significativamente il riscaldamento”.
Fonte: YourNewsWire
Correlati:



venerdì 10 agosto 2018

Sciamane: donne che si risvegliano!

Sciamane: donne che si risvegliano!

La divinità primordiale fu femmina, una Dea nata da se stessa, donatrice di vita, dispensatrice di morte e rigenerazione. Univa in sé la vita e la Natura. Il suo potere era nell’acqua e nella pietra, nei tumuli e nelle caverne, negli animali, uccelli, pesci, nelle colline, negli alberi e nei fiori. Marija Gimbutas
Il potere femminile esiste da sempre e gli studi di antropologi e archeologici confermano che un tempo esisteva una società pacifica e matriarcale che venerava una Dea. Ogni donna s’incarna in questa divinità che, come un utero primordiale, dà origine a tutti gli esseri viventi.
Le donne hanno bisogno di riprendere coscienza e consapevolezza della loro straordinaria capacità per poter esprimere a pieno la sciamana che alberga in ognuna.

Cos’è successo? Come si è potuti arrivare a una società in cui gli uomini dettano legge, una legge fatta di sessismo, sopraffazione e guerra? Ci hanno fatto credere che l’unica responsabile della “caduta” sia stata una donna, Eva, che ha osato cogliere il frutto proibito della Conoscenza.
Gli archeologi e gli antropologi moderni hanno trovato innumerevoli reperti che dimostrano come da 25.000 fino a 5.000 anni fa esistesse una società pacifica, matriarcale e matrilineare, che venerava una Dea. Alle donne era permesso esprimere se stesse, occupavano posizioni di rilievo nella società e avevano la completa gestione del proprio corpo e della propria sessualità.
Nessun ruolo le schiacciava e le confinava in alienanti gabbie sociali: non esisteva il concetto di coppia, né il matrimonio, né il possesso dell’altro, né, di conseguenza, l’adulterio e le relative penalizzazioni.
I figli nascevano spontaneamente e tutta la comunità si faceva carico della loro educazione. In particolare, uomini e donne veneravano la Dea, una sorta di utero primordiale da cui tutto si è originato e che in ogni singola donna s’incarna.
Si riteneva che la donna fosse il legame tra il microcosmo e il macrocosmo, si rispettava e si onorava come espressione della Dea.

Le donne sono facilitate nella connessione con le altre dimensioni dalla loro natura ciclica. Mentre gli sciamani uomini necessitano di un particolare apprendistato per diventare tali, le donne ogni mese, grazie alle mestruazioni, che sono peraltro in stretto collegamento con le fasi lunari, sperimentano quattro momenti diversi, quattro energie che si alternano e si ripetono ciclicamente, anno dopo anno e che le connettono con altre dimensioni.

Le donne “dormienti” non “ascoltano” il proprio ciclo: lo nascondono, lo disprezzano, lo ignorano a causa di esso si sentono sporche, menomate, inferiori agli uomini. La fase mestruale, ad esempio, che nella nostra società è considerate un tabù e un momento in cui la donna diventa intrattabile, è invece una fase in cui la donna è al massimo della sua energia e può connettersi maggiormente con altre dimensioni ed essere creativa.
Anticamente le donne si riunivano nelle Tende rosse per vivere appieno, senza alcuna distrazione da parte della comunità, questa fase così importante.

Correlati:

giovedì 9 agosto 2018

CICLO MESTRUALE E CICLO DELLA LUNA i perchè delle emozioni

CICLO MESTRUALE E CICLO DELLA LUNA i perchè delle emozioni

Vivere la femminilità, la ciclicità intrinseca delle donne conciliarla con la freneticità della vita moderna non è facile..ci troviamo in balia di ormoni e spesso come navi alla deriva attraversiamo mari senza saper dove andare… in realtà il nostro corpo perfetto di donna ha un ritmo ben preciso, niente è lasciato al caso, e se impariamo ad ascoltare questo ritmo, ad osservare come danza e si muove in noi, come se la luce ed il buio della luna fossero il nostro metronomo….improvvisamente tutto acquisterà un senso così profondo, potente..e i nostri sbalzi d’umore diventeranno uno strumento.

Capendo il perchè della loro danza, della loro ciclicità in noi, capiremo la nostra grande potenza ed infinito incanto…oltre a non essere più “schiave” di queste emozioni che arrivano.. ma goderne e sfruttarle al meglio, perchè non arrivano a caso come uno tzunami improvviso..ma in un ciclo perpetuo che ci rende intuitive, sensuali, energiche, fragili…incantevoli.. perchè la donna è Luna e Sole, Luce e Buio.
A mio avviso l’apoteosi di come il ciclo della Luna riassumi il ciclo dell’Universo intero è nell’osservare il ciclo mestruale della donna.
La Luna ha un ciclo di 28 giorni, come quello femminile.
Il ciclo della Luna si può dividere in quattro fasi principali
Primo quarto sino al 10° giorno
Luna Piena il 14°giorno
Ultimo quarto sino al 27° giorno
Luna Nuova il 28°giorno

Così le fasi del ciclo mestruale sono
Preovulatoria sino al 13°giorno
Ovulatoria il 14°giorno
Premestruale sino al 27° giorno
Mestruale 28°giorno
Come Miranda Gray suggerisce nel suo libro la Luna rossa vi riporto in modo sintetico il parallelismo.
 
Luna crescente – Fase preovulatoria: è la primavera, il rinnovamento. E’ un periodo in cui la donna, svincolata dalle variazioni ormanali, si sente libera e determinata. È una fase di slancio mentale, progettuale, di slanci comunicativi.

Luna piena – Fase ovulatoria: è l’estate, la stagione della pienezza, della fecondità, dello sviluppo. La donna perde la concentrazione su se stessa e si predispone alla maternità. È proiettata all’esterno, verso gli altri di cui si occupa e si prende cura. È la fase feritile, generosa. La luna riflette tutta la luce del sole e l’energia della Natura si manifesta in tutta la sua forza.
Luna calante – Fase luteale: è l’autunno, il ritiro dell’energia, il rilascio dell’ovulo che, se non è fecondato, apre la strada alla trasformazione. In questa fase la donna prende coscienza del mistero della natura e ne trae forza: si sente piena di energia.
Luna nera – Fase mestruale: è l’inverno, l’oscurità, la distruzione.
La donna prende coscienza del disegno della Natura. È un periodo di riflessione, di introspezione e di spiritualità. È il momento di fare silenzio dentro se stesse. È il confine con la Luna Nuova, il momento in cui le energie non si sono ancora invertite per tornare a trasformarsi in energie di creazione.

Ovviamente il ciclo cambia e si muove nel ciclo lunare…sarebbe comunque interessante stamparsi il ciclo lunare che vi allego con il flusso delle energie, e poi integrarlo con il personale ciclo mestruale, osservare l’umore, le personali energie.. osservando, impareremo ad accettarlo, ad accettare il suo potere, il nostro potere di donna!

PERCHE’ MI SENTO COSI’ OGGI?
SEGUIAMOLO CON IL CICLO DELLA LUNA BIANCA E LUNA ROSSA
L’ovulazione con la luna piena corrispondono al ciclo della Luna Bianca. Che veniva celebrato nella maggior parte dei riti di fertilità.
Se il potere femminile e la luna piena coincidono forniscono le migliori condizioni per esprimere le energie creative della procreazione. Il Ciclo della Luna Bianca è il “ciclo della buona madre

I primi tre giorni del mestruo (Luna nera,Luna Nuova) (ovviamente i ritmi e tempi sono strettamente personali) si ha un momento di raccolta, di introspezione e di spiritualità. Il silenzio si fa spazio dentro di noi..siamo al confine con la Luna Nuova, il momento che precede la fase in cui le energie  si trasformano in energie di creazione. Momento del buio,dove infatti nel corpo femminile vi è la totale assenza di ormoni sessuali.

Dopo i primi quattro giorni inizia la fase di Luna crescente. Se il ciclo è in questa fase il corpo automaticamente si prepara per un nuovo ciclo, un nuovo inizio. La Luna è umida…tutto si gonfia sulla Terra e così nella donna,si tenderà a trattenere più liquidi,anche per via degli estrogeni che trattengono acqua, anche il corpo così sarà  più rotondo, più morbido e seducente ma anche la sua psiche viene profondamente rinnovata. La Luna è adolescente, giovane..sta crescendo piano piano..e così si rispecchia in noi. Fate caso da meno lucida e chiusa nella fase del menarca inizia una fase di energia positiva, di fare..positiva, dove ci si sente più energiche, sportive, sbarazzine…ed anche esteriormente si ha desiderio di briosità..donna indipendente che non ha bisogno dell’uomo, che desidera godersi la sua femminilità e forza.
Man mano che ci avviciniamo alla Luna Piena, quindi a metà del ciclo femminile, quando la donna raggiunge uno degli apici dei suoi mutamenti.. si fa strada in noi il desiderio di convogliare le nostre energie verso gli altri,ci si sente più materna, la sensualità si fa strada via via in modo maggiore,e il desiderio di avere compagnia aumenta…il suo corpo infatti si sta via via preparando per una eventuale gravidanza..mente e corpo sono indirizzati a questo, con un rilascio di estrogeni.
Con la Luna Piena che segna il termine, il culmine della Luna crescente si entra nella Luna Madre, tutte le energie convogliono per il sostentamento e la procreazione. Si raggiunge uno dei picchi di sensualità, maternità, equilibrio.
Da questo momento si avrà un progressivo calo, sino al totale annullamento con il sanguinamento. Le energie nella Luna calante saranno verso l’interno. Il desiderio di raccolta si farà sempre più forte,come per preparare il nido, quindi arriva la stanchezza, la poca concentrazione, dopo l’ultimo quarto arriverà la richiesta di mangiare maggior salato o dolce,gli sbalzi d’umore si faranno più forti.
La luna è calante, ed il corpo della donna nel suo ciclo viene inondata infatti da nuovi ormoni il progesterone utile per sostenere una eventuale gravidanza, e da un calo degli androgeni (da cui derivano gli estrogeni) quindi si avrà una ripercussione a  livello fisico mentale con la depressione, rallentamento dei ritmi, chiusura, spegnimento. Come per i primi giorni che seguono il menarca dove la donna è centrata su di se..anche nei giorni che lo precedono avviene lo stesso ma sotto l’influsso di energie che spingono verso l’interno. Quindi avremo più bisogno di attenzione..e il nostro rapporto con l’eros sarà ambivalente..ormai mature, e padrone di noi o sentiamo il bisogno di isolarci, o riusciamo a contattare un’altra parte di noi che possiamo definire Maliarda. È quell’energia consapevole di aver acquisito il vero potere di attrarre e di sedurre.
Comprendere questo naturale ciclo, riconoscere i vari momenti, le energie che corrono e come utilizzarle…renderà a mio avviso amplificata la potenza della nostra femminilità.

Vi è poi l’ovulazione in luna nuova e le mestruazioni in luna piena, esso è il ciclo della Luna Rossa.

SALVA O STAMPA IL POST IN PDF

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

CORRELATI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...