domenica 22 ottobre 2017

Il temibile futuro catastrofico e la via del guerriero spirituale

IL TEMIBILE FUTURO CATASTROFICO E LA VIA DEL GUERRIERO SPIRITUALE

“Ieri ero intelligente e volevo cambiare il mondo. Oggi sono diventato saggio e ho deciso di cambiare me stesso.” (Rumi)

Questa è la traduzione di un interessante  articolo apparso sulla web rivista russa “Aum.news”. 

“Il nostro mondo sta cambiando, e non in meglio. 
I prossimi 10 anni saranno decisivi: o troveremo una via d’uscita dalla crisi, o ci sprofonderemo ancora di più. 
Spesso ci sentiamo le piccole viti di un immenso sistema, che non decidono nulla. Non è così. Possiamo cambiare il mondo accettando la via dello sviluppo spirituale; quando lo faremo cambierà anche il mondo. Spesso sottovalutiamo la forza del pensiero e la forza del mondo spirituale. 
Ora vediamo, con la probabilità vicina al 100%, cosa potrebbe accadere nei prossimi 10 anni,  e poi parleremo  su come prepararci,  abbandonando la passività e  diventando guerrieri spirituali.

Che cosa ci aspetta nel futuro prossimo?
- La qualità degli alimentari peggiorerà, mangeremo sempre meno prodotti naturali. Il gradi di esaurimento dei terreni fertili aumenta, perciò anche i prodotti avranno sempre più additivi.

- Il clima peggiorerà, le anomalie naturali e i cataclismi saranno più frequenti.

- Si osserverà l’abbassamento delle capacità intellettuali della popolazione. Negli ultimi 100 anni l’indice IQ medio si è abbassato del 20%, ed è un fatto scientifico. Man mano che deleghiamo la soluzione dei problemi ai computer, il cervello  abbandonerà alcune funzioni che non gli servono più. Delegheremo alle reti “intelligenti” molte funzioni cognitive del cervello e avremo sempre meno bisogno di pensare.

- Aumenterà il numero dei migranti. Sempre più persone provenienti dai paesi con l’ecologia distrutta e il basso livello di vita vorranno spostarsi verso i paesi più “prosperi”.

- Tutti i governi diventeranno più autoritari, le libertà  e i diritti diminuiranno. La democrazia dipende direttamente dalla disponibilità delle risorse,  con meno risorse  si porrà sempre di più il problema del controllo del consumo e dei comportamenti distruttivi che aumenteranno.

- Aumenteranno le allergie e le malattie psichiatriche. L’uso maggiore dei componenti chimici negli alimenti non può non portare all’incremento delle malattie, perché  l’organismo  geneticamente non è in grado di assimilarli. A causa dell’aumento della quantità delle informazioni cresceranno anche le malattie della psiche, questa tendenza si sta rivelando già adesso.

- Aumenterà la povertà e la disuguaglianza economica. La diffusione delle reti e delle tecnologhe computerizzate, lo sviluppo dell’intelletto artificiale porterà alla distruzione dei piccoli produttori.

Gia adesso un numero esiguo - soltanto nove persone - possiedono il 50% delle ricchezze del pianeta: questi diventeranno ancora più ricche, mentre centinaia di milioni di persone diventeranno più povere.

- Aumenterà il numero dei conflitti armati ed il terrorismo. Le guerre per le risorse diventeranno realtà; il meccanismo della corruzione globale sarà sostituito dal meccanismo dell’intervento militare.

- Aumenteranno i prezzi delle merci e dei servizi, e la loro qualità peggiorerà. Ogni anno i nostri vestiti saranno sempre più sintetici, il cibo più di “plastica” e i servizi meno efficienti.

-Si osserverà la diminuzione della biodiversità, la morte di molte specie di piante e degli animali...

Le CONCLUSIONI: 
Qualsiasi persona normale si chiederà: ma perché dovrà essere così, e non doverosamente? Qual’è la causa di questo stato di cose? La risposta è evidente, è in superficie. La causa dei cambiamenti negativi sta nel forte conflitto tra lo sviluppo delle tecnologie e lo sviluppo spirituale.
La civiltà ha intrapreso la via del progresso tecnico, ma il progresso tecnico non seguito dal perfezionamento spirituale è distruttivo. Senza aver eliminato l’avidità, l’aggressività, l’egoismo, non si dovrebbe intraprendere la via tecnogena, altrimenti le persone spiritualmente ritardate pagheranno un altissimo prezzo per l’uso delle tecnologie.


La SOLUZIONE
Ma una via d’uscita c’è.  E’molto difficile e richiede sforzi, ma esiste. Dovremmo abbandonare per un po’ le tecnologie ed intraprendere la via dei guerrieri spirituali. Potreste chiedere: ma come è possibile che cambi qualcosa? Dal punto di vista di un uomo medio si deve contare soltanto sulla scienza e sul progresso tecnologico.
E’ l’illusione più diffusa. Il progresso tecnico-scientifico ha generato molti problemi, e l’unico modo per cambiare il mondo è quello di cambiare se stessi.

Cosa FARE?
Il nostro Ego è la causa delle nostre disgrazie e delle nostre sofferenze. Per domarlo bisogna ricorrere alle meditazioni, sulla Terra non esiste una via del perfezionamento spirituale migliore della meditazione.  

Più persone sviluppate spiritualmente ci saranno sul pianeta più chance  di salvarsi avrà l’umanità. Non affrettatevi di cambiare il mondo, iniziate da voi.

Con le meditazioni, togliete le vostre paure e ansie. Praticando la meditazione vedrete che vi accadranno le cose meravigliosesparirà la paura della morte, e capirete che la maggioranza degli obiettivi materiali sono falsi;  li rifiuterete.  La vostra vita sarà più semplice e piena. Come meditare? https://it.advanced-mind-institute.org/articles/come-meditare-in-maniera-corretta/
Praticate il fermo del dialogo interiore, e scoprirete la sensazione della felicità, il mondo brillerà di nuovi colori: https://it.advanced-mind-institute.org/articles/i-dieci-metodi-per-fermare-il-dialogo-interiore/.

Quando ritroverete il silenzio interiore, potrete trarre la gioia dalle cose più semplici, osservando la natura, la gente, il silenzio, o ascoltando il canto degli uccelli. Vi darà più gioia dell’acquisto di una nuova auto.

Vi accadranno le cose meravigliose: miglioreranno i rapporti con la gente, le persone inizieranno a cercarvi, diventerete una figura di riferimento per molti. La vostra vita  continuerà senza più seguire la logica dell’ego, ma secondo le leggi spirituali. Il mondo della materia diventerà secondario.
E’ chiaro che soltanto i singoli prenderanno la via del guerriero spirituale, la maggioranza della gente continuerà a vivere in regime automatico, seguendo gli istinti, da pupazzi in balia delle circostanze. 

Ma anche uno su mille, se seguirà la via dello spirito,  è capace di cambiare il mondo in meglio.”

Nessun commento:

Posta un commento

SALVA O STAMPA IL POST IN PDF

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

CORRELATI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...