lunedì 27 marzo 2017

La rete 5G tra innovazione e pericoli

La rete 5G tra innovazione e pericoli
La nuova rete 5G (5a generazione) è da poco diventata realtà, l'azienda di telecomunicazioni Verizon sta già testando questa innovazione in 11 città degli Stati Uniti ed anche la compagnia telefonica AT&T  sta conducendo esperimenti a riguardo. 
La rete 5G è il nuovo sistema wireless che le aziende di telecomunicazioni stanno cercando di implementare ai servizii di comunicazione wireless già esistenti. 
Essa è stata progettata per consentire un download di dati più veloce e una connessione più potente e stabile,  utilizzando le fasce 28, 37 e 39 GHz, conosciute anche come lo spettro delle onde millimetriche (MMW). 
Questa tecnologia è stato progettata per funzionare in congiunzione con quello che l'ex capo della CIA David Petraeus ha definito "Internet delle cose o degli oggetti".

Lo scopo è quello di collegare ogni singola cosa materiale sul pianeta, compresi gli esseri umani, su di una vasta rete in tutto il pianeta in cui tutto e tutti diventano dei nodi della rete, collegati con microchip microscopici che possono essere inalati (come polvere intelligente).
Molte persone stanno aspettando con ansia l'arrivo della rete 5G, prese dal desiderio di avere una velocità  di connessione maggiore, anche se questo andrà a discapito della privacy, della sicurezza e della salute. La rete 5G non è semplicemente un aggiornamento di infrastruttura wireless; è un passo determinante verso la costruzione e l'installazione di una griglia mondiale di controllo tecnologico. 
Lo scopo è quello di coprire l'intera Terra, comprese le zone rurali, con la rete elettromagnetica 5G, in modo che nessuno possa eludere i suoi effetti devastanti.

Il capo della FCC (Federal Communications Commission), Tom Wheeler, delinea come la rete 5G sta per  essere lanciata sul mercato.
Egli è un ex lobbista di aziende di telecomunicazioni ed ora è a capo di un ufficio governativo, un ruolo chiave per promuovere il piano della sua ex industria.
Egli sostiene il lancio di una tecnologia che cambierà il mondo e interesserà tutta la vita sulla Terra, senza prima verificare gli standard di sicurezza. Wheeler nelle varie interviste ignora e schiva le domande sul collegamento tra radiazioni wireless e cancro.

Ecco una sintesi delle sue affermazioni: 
5G penetrerà in maniera maggiore gli oggetti materiali.
5G porterà un implementazione di infrastrutture: il piano è di costruire molte più torri radianti in ogni angolo del pianeta.
5G aumenterà gli introiti di decine di miliardi di dollari per i suoi proprietari.
5G sta proseguendo anche senza delle norme governative (Wheeler proclama con orgoglio che “a differenza di altri paesi”, gli Stati Uniti non si preoccupano di “aspettare gli standard” di sicurezza.
5G userà la condivisione delle frequenze con i militari.
5G è la base tecnologica per l'IOT (Internet of things - internet delle cose), Wheeler afferma che “centinaia di milioni di microchip” saranno in ogni oggetto.
Ogni luogo della Terra sarà coperto da questa rete 5G.

Quindi ci sarà una saturazione di radiazioni elettromagnetiche sia in città  che  nelle zone rurali. In questo modo sarà ancora più difficile proteggersi da queste radiazioni.
Come tutti gli aspetti del Nuovo Ordine Mondiale, la rete 5G può essere intesa in vari aspetti. Le aziende interessate a trovare nuovi modi per fare soldi con la tecnologia non si pongono il problema se essa sia sicura o dannosa (un tema comune in tutta la storia umana, vedi tabacco, droghe, Big Pharma, vaccini, OGM, ecc). 
Tuttavia, questo è solo il livello superficiale.

Il vero scopo è quello di costruire una griglia di controllo tecnologico mondiale il cui fine ultimo è quello di sapere cosa si sta pensando e sentendo, e quindi essere in grado di cambiare i pensieri e le emozioni in modo da controllare le nostre ed azioni. In altre parole, completare la schiavitù tecnologica. 
La maggior parte delle persone che attuano una parte del programma generale del NWO non hanno idea delle ramificazioni più profonde e dove esso è diretto. Le radiazioni wireless in MHz, GHz e THz sono letteralmente miliardi di volte superiori alla normale frequenza della Terra, la risonanza di Schumann di 7,83 Hz.

La nostra cute è un vero e proprio conduttore e può essere influenzata e controllata con la tecnologia 5G. La nostra pelle (il più grande organo del nostro corpo) risponde direttamente alle frequenze 5G. Siamo esseri energici, vibriamo ed emettiamo frequenze. 
Alcune persone potrebbero essere rimaste scioccate nello scoprire che la CIA spia le loro vite, ma questa è solo la punta dell'iceberg. 
La tecnologia per influenzare e controllare il campo di frequenza e la struttura energetica umana è quindi già stata creata. Siamo arrivati tanto vicini alla schiavitù tecnologica senza neanche accorgercene. Le parole dello scienziato israeliano Dr. Ben-Ishai sono profetiche:
“Le frequenze 5G avranno una lunghezze d'onda che interagirà con la struttura geometrica della nostra pelle. Nel 2008 abbiamo scoperto che i condotti sudoripari funzionano come antenne elicoidali, i condotti del sudore sono parte integrante del meccanismo per l'assorbimento di energia elettromagnetica tra 75-100 GHz, e che se si cambia le caratteristiche del condotto si potrebbe effettivamente cambiare anche l'assorbimento e si potrebbe anche tracciare una persona sotto stress". 

Le microonde colpiscono l'acqua in un modo diverso dalla materia solida. In sostanza le stesse frequenze usate per infliggere dolore (armi di controllo) costituiscono il fondamento della rete che legherà più di 50 miliardi di dispositivi come parte dell'IoT . 
Ben-Ishai finisce il suo discorso dicendo che, nel giro di 2 anni, tutti saremo inondati di radiazioni 5G che toccheranno la nostra pelle e i condotti sudoripari, a prescindere degli effetti sulla salute. 
Egli mette in evidenza che le norme attuali non considera l'effetto SkinRad (effetto delle radiazioni sulla pelle) nel valutare i possibili rischi per la salute, in effetti il settore della tecnologia wireless  ignora gli effetti dannosi.

L'Environmental Health Trust, un istituto statunitense che studia le radiazioni a radiofrequenza della telefonia mobile, ha manifestato la sua preoccupazione riguardo la rete 5G: "L'uso di tecnologia sub-terahertz (onde millimetriche) nelle comunicazioni (telefoni cellulari, Wi-Fi, antenne di trasmissione di rete) potrebbe causare dolore fisico alle persone attraverso i recettori della pelle" ha dichiarato il dr. Yael Stein, che ha scritto una lettera alla Federal Communications Commission circa i problemi correlati con la tecnologia 5G.

Il nostro ritmo naturale è legato alla Risonanza Schumann della Terra, che è 7,83 Hz. La rete 5G invece ha bande di frequenza miliardi di volte superiore a questa frequenza, 28 GHz (28 miliardi al secondo). E' una frequenza completamente fuori equilibrio, disarmonica e folle. Stanno devastando i nostri campi di energia. L'IoT rappresenta la volontà di trasformare gli esseri umani liberi in nodi controllabili sulla rete sintetica.

Bruce Schneier descrive l'IoT così: 
In linea di massima, l'Internet delle cose si compone di tre parti. Ci sono i sensori che raccolgono dati su di noi e il nostro ambiente (come dei termostati intelligenti), gli smartphone onnipresenti con i loro sensori di movimento e ricevitori GPS di localizzazione. 
Poi "l'intelligenza artificiale” analizza il significato di questi dati e cosa fare al riguardo. Questo include tutti i processori dei computer di tali dispositivi che memorizzano tutte queste informazioni. 
E, infine, ci sono gli attuatori che influenzano il nostro ambiente. Ad esempio lo scopo di un termostato intelligente non è registrare la temperatura; ma controllare il condizionatore d'aria. Un altro esempio sono le auto senza conducente, che raccolgono i dati circa la strada e l'ambiente per muoversi in modo sicuro verso le loro destinazioni.
Si può pensare ai sensori come ai 5 sensi di Internet, gli attuatori invece come le mani  di Internet. E si può pensare alla fase intermedia (analisi e soluzione) come il cervello di Internet. Stanno quindi costruendo un internet che rileva, pensa, e agisce. 
Questa è la classica definizione di un robot.

Questo automa universale è in realtà qualcosa in più che il solo Internet delle cose. E' una combinazione di mobile computing (calcolo mobile), cloud computing (nuvola informatica, il paradigma di erogazione di risorse informatiche), always-on computing (calcolo continuativo) e racchiude enormi database di informazioni personali, l'Internet delle cose, l'autonomia e l'intelligenza artificiale. 
Schneider è un esperto di computer e la sua idea di pericolo è limitata ai difetti di software e alla vulnerabilità di hacking. Tuttavia il pericolo maggiore è un altro 

L'IoT è destinato a diventare la griglia di controllo tecnologico in cui è fissato ogni singola cosa materiale, vivente e non vivente, che così perde la sua indipendenza e il libero arbitrio. L'IoT è una falsa versione, sintetica della rete già esistente della natura che ci circonda, le cosiddetta Ley line.  

Tuttavia, le forze che tramano per attuare questa tecnologia non può controllare quella griglia, così sta cercando di sostituirla con una che sarà dannosa per la salute umana e in cui tutti i nodi della rete potranno essere controllate. 
Questo progetto transumanista di erigere una griglia di totale controllo tecnologico è ormai nella sua fase di attuazione. Con ogni anno che passa, la nostra evoluzione tecnologica continua superando la nostra evoluzione spirituale. 
Questo ha portato la tecnologia nelle mani di persone senza scrupoli la usano per promuovere i propri fini e schiavizzare gli altri. 
Per fortuna, alcune persone si stanno svegliando, come un gruppo di sindaci in Ohio che hanno presentato un'istanza per fermare la costruzione di torri 5G nelle loro città. 

Questa griglia di controllo avrà un impatto notevole sula nostra capacità di resistere, perché ha la potenzialità di sopprimere quella resistenza.

Abbiamo raggiunto un elevato sviluppo tecnologico, le innovazioni ci facilitano la vita ma rischiare la salute per spingerci oltre non è da "esseri intelligenti" quali ci definiamo.


Correlati:


3 commenti:

  1. Se siamo venuti a vivere questo periodo probabilmente sarà anche per fare esperienza di essere in vita senza libero arbitrio... Il problema é che dovremmo fare anche esperienza di ribellarci a questo, ma non accade, e continuiamo a farci mettere sotto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che fare? Io stesso sono il primo a non ribellarmi, sono privo di energie e di voglia, saprei da dove iniziare, ma non ne ho le possibilità pratiche... E se io che sono cosciente del problema rimango fermo, chi il problema nemmeno sa che c'è, che fine farà? Cosa bisogna fare?

      Elimina

SALVA O STAMPA IL POST IN PDF

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

CORRELATI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...