sabato 28 maggio 2016

I sette Piani della vita

I sette Piani della vita

La scienza esoterica ci insegna che esistono “Sette Piani” in relazione speciale con l’uomo ed il sistema solare.

Questi differenti piani possono essere descritti come: livelli, dimensioni, strati, regni, mondi, ecc. E’ importante comprendere che in nessun modo essi devono essere intesi come realtà sovrapposte, poiché in verità si inter-penetrano.

Elenchiamo qui i 7 Piani, dal più denso al più sottile ed elevato:
1 – il Piano Fisico.
2 – il Piano Astrale, Emozionale o dei Desideri
3 – il Piano Mentale.
4 – il Piano Búdhico o Intuitivo.
5 – il Piano Átmico o Nirvánico.
6 – il Piano Monádico.
7 – il Piano Divino o Ádico.

Come abbiamo detto, le differenti dimensioni dell’universo si “inter-penetrano” sempre, in modo tale che in ogni istante, tutti i piani comunichino tra loro, benché sia certo che un piano superiore, avendo un diametro maggiore, si espanda al di sopra di quello inferiore. Il migliore esempio per comprendere questa idea di integrazione e interpenetrazione tra i vari piani, è quello della spugna piena di acqua, dove in uno stesso spazio ci sono tre elementi differenti: il solido, il liquido e il gassoso (aria), che condividono tutti insieme ed armoniosamente la medesima spugna.

Ogni Piano è una regione molto concreta di esistenza. Ognuno è strettamente relazionato con l’anteriore e il posteriore e suddiviso a sua volta in “sette sotto-piani inferiori”. Per esempio, il Piano Fisico contiene entro la sua manifestazione, diversi stati della materia che sono, come abbiamo già detto, il solido, il liquido e il gassoso, più altri quattro che sono l’eterico, il superetérico, il subatomico e l’atomico.

Inoltre, ogni Piano differisce completamente dall’altro, avendo le sue proprie leggi e i suoi propri abitanti e limitazioni. Il Piano Fisico è il più denso di tutti ed anche il più evidente per l’essere umano. È anche soggetto a più leggi rispetto agli altri sei superiori, poiché man mano che si ascende nei livelli vibratori, minore risulta la pressione esercitata dalla materia e viceversa. La composizione della sua sostanza, è quindi la più grossolana e concretizzata, essendo il piano inferiore della creazione. L’uomo è connesso con esso, attraverso i propri sensi fisici e la propria mente, che agisce come agente sintetizzatore di tutto.
Il quarto stato della materia fisica, è oggigiorno un ritrovamento della scienza, che lo sta studiando a fondo. Esotericamente lo si definisce stato eterico (o energia eterica), mentre la scienza moderna lo definisce stato plasmatico.

Ogni zona geografica specifica, possiede la sua propria natura ed atmosfera eterica, che il chiaroveggente – in grado di accedere a stati vibratori più alti – è in grado di osservare. Questa atmosfera eterica è costituita dai diversi eteri e dalle creature che li abitano, denominati “spiriti della natura” e “deva“.

Queste atmosfere peculiari, positive o negative a seconda dei casi, hanno una ripercussione specifica sulla fisiologia delle persone che risiedono o attraversano quella zona. Le energie eteriche fluiscono, infatti, attraverso le migliaia di meridiani eterici situati entro il corpo umano. Essi sono invisibili all’occhio, ma molto importanti per la buona salute del corpo e dello spirito e molto precisi nella loro ubicazione, così come insegna da migliaia di anni l’antica scienza dell’agopuntura.

Copyright:
Questo articolo è il frutto di un notevole lavoro di correzione, sintesi e di rielaborazione da parte di fisicaquantistica.it, a partire da un libro compendio diffuso in internet sotto i titoli “Perle di Saggezza” o “La Luce Adamantina”.
Per favore, se ripubblichi questo articolo, indica la fonte posizionando in fondo all’articolo in modo chiaro ed esplicito il link attivo a fisicaquantistica.it.Codice HTML per il link di riferimento:


Nessun commento:

Posta un commento

SALVA O STAMPA IL POST IN PDF

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

CORRELATI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...