giovedì 14 aprile 2016

Tutti malati d'indifferenza

IL MALE DEL TERZO MILLENNIO
Da dove comincio? Beh, comincio proprio dall'indifferenza: quando siete fuori casa, quando passeggiate o siete in un bus, in metro o al parco, insomma ovunque siate, vi siete mai presi la briga di guardarvi attorno, attenti e guardinghi, prudenti e accorti, pronti a notare se tutto ciò che vi circonda sia naturale, normale e pacifico? 

Guardate mai in faccia le persone che incrociate? Vi siete mai chiesti, giudicando dal volto, se avessero problemi o se sembrassero sereni? 

Sono domande precise, tese a capire quanto la nostra indifferenza sia latente e consueta, quanto siamo pervasi dalla noncuranza, impassibili verso il nostro prossimo. Ora vi mostro un breve filmato, seguitelo e non preoccupatevi della lingua, il video è molto chiaro, basta guardare:


Voglio subito tranquillizzarvi: il bambino è un attore e recita bene. In Nuova Zelanda, la polizia ha voluto girare questo video per testare quanta gente sia pronta, disponibile ad accorgersi del ragazzino che fruga nella spazzatura.
In mezz'ora circa, hanno calcolato che almeno cinquecento persone abbiano visto il povero affamato. Solo una decina di persone si sono fermate a parlare con lui per cercare di aiutarlo. La Nuova Zelanda non si può definire un paese incivile eppure, l'indifferenza è quasi totale, la gente non ha tempo per notare e se nota, non ha voglia di "immischiarsi".
La polizia ha girato questo video per formare i nuovi poliziotti: loro devono essere in sintonia con questi casi, l'empatia deve prevalere e metterli nella condizione di notare tutto ciò che accade per strada. 
Non accorgersi e attivarsi per il piccolo, è un brutto segnale, non solo per chi voglia fare il poliziotto, ma soprattutto per la gente comune: sempre meno attenta, sempre menefreghista e sempre meno disposta all'aiuto, all'assistenza immediata di chi abbia bisogno. 
Stante così il pianeta, dove pensate che arriveremo? E soprattutto, ci arriveremo?

Nessun commento:

Posta un commento

SALVA O STAMPA IL POST IN PDF

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

CORRELATI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...