mercoledì 8 luglio 2015

METAMEDICINA E PIEDE

I PIEDI
I piedi rappresentano il nostro avanzare nella vita. In India, i piedi dei grandi maestri sono venerati, perché di fatto in tal modo si onora il loro progresso spirituale. I piedi e la camminata esprimono il modo in cui una persona avanza nella vita.
Vediamo cosa possono significare i vari disturbi che li colpiscono...

MALE AI PIEDI - Il dolore ai piedi è spesso collegato con l’impressione di non andare avanti, di rimanere “sul posto”. Possiamo sentirci bloccati in ciò che desideriamo fare.
Ho l’impressione di girare in tondo, di non avere più uno scopo nella vita?

PIEDI INTORPIDITI - dopo un periodo di inazione (quando ci si alza al mattino o dopo essere rimasti seduti per un po’).
Ho forse paura di riprendere un lavoro o un’attività da cui ho preso congedo?

PIEDI PIATTI - Sono caratterizzati dall’indebolimento dell’arco plantare. Si possono riscontrare in persone che hanno l’impressione che manchino loro gli appoggi di familiari. I bambini che nascono con i piedi piatti spesso hanno una mamma che non si è sentita abbastanza sostenuta durante la gravidanza. Tuttavia, può esserci un legame con ciò che quest’anima ha vissuto prima del concepimento. Questi bambini cominciano la vita sentendosi a loro volta insufficientemente sostenuti (spesso dal padre) e a seconda di ciò che vivranno in seguito, questo problema potrà scomparire o amplificarsi.
Ho bisogno di venire rassicurato, sostenuto in ciò che voglio intraprendere?Le persone che hanno i piedi piatti hanno bisogno di acquisire fiducia in loro stesse e nella vita per lasciar andare ciò che, per loro, rappresenta un’ancora di salvataggio. Potranno allora vivere esperienze che consentiranno loro di crescere lungo la via dell’evoluzione.
PIEDE TORTO - Detto anche “piede equino”, è caratterizzato da una deformazione dell’insieme del piede tale da impedire alla persona di appoggiarlo normalmente al suolo. Il piede torto può essere tale dalla nascita, o acquisito in seguito. Può sopraggiungere, ad esempio, dopo una malattia come la poliomelite; è possibile che la persona che ne è colpita non voglia davvero metter piede nella vita, sicché può aver tendenza a vivere più in un mondo immaginario, creato da lei, invece che nel mondo tangibile; può essere che ci sia stata una fuga rispetto alle proprie responsabilità, il rifiuto (ad esempio, con il suicidio) di apprendere attraverso le proprie esperienze in un’incarnazione precedente.

PIEDE CAVO - E’ caratterizzato da un’impronta plantare che non lascia quasi alcun segno dell’arco. L’incavatura esagerata dell’arco plantare ricorda un embrione in posizione fetale, questo è tipico di persone che, spesso, si ripiegano su se stesse per bisogno di sicurezza e protezione, che hanno tendenza a essere sempre di fretta, iperattive, che non si concedono che mai il tempo di posare i piedi a terra. La paura le induce a stare sempre sul chi vive.
Di chi o di cosa ho avuto paura?
Di chi o di che cosa ho paura attualmente?
Che posso fare per fermarmi da qualche parte, senza paura?

TRASCINARE I PIEDI - Può essere segno di timidezza, ma anche indice del fatto che non possediamo il gusto di avanzare nella vita.
CAMMINARE CON I PIEDI VOLTI VERSO L’INTERNO - Denota una natura introversa e il rifiuto di crescere; si tratta di qualcuno che vorrebbe rimanere bambino in eterno.
TOGLIERE I PEZZETTI DI PELLE DA SOTTO I PIEDI - Questo fenomeno è spesso collegato a un senso di vergogna, di non-accettazione di sé. Vorremmo essere qualcun altro, pensiamo di non poter avere successo nella vita così come siamo ora, e vorremmo cambiar pelle.
PIEDE D’ATLETA - E’ una micosi, ovvero un’infezione dovuta a dei funghi che creano lesioni cutanee soprattutto fra le dita del piede, sulla pianta e sul bordo interno. Queste lesioni possono essere acute, trasudanti e vescicolose, oppure subacute, rosse, che finiscono con lo squamarsi. Il piede d’atleta può indicare una contrarietà nel mio desiderio di avanzare, oppure lo scontento perché la situazione non prende la piega che vorrei.
PIEDI GONFI - L’edema è spesso collegato all’impressione di sentirsi bloccati, limitati.
Mi impedisco di andare avanti?
Mi sento limitato in ciò che faccio nella vita?
VESCICHE AI PIEDI - E’ uno scollamento dell’epidermide riempito di un siero trasparente.
Ho degli ostacoli lungo la strada che desidero imboccare?
VERRUCHE PLANTARI - Si tratta di piccolissimi tumori dell’epidermide, isolati oppure a strati. Spesso sono legati a un senso di vergogna (per esempio se abbiamo piedi maleodoranti), o di svalutazione di sé (se vediamo continuamente ostacoli al nostro desiderio di avanzare).
Ho provato vergogna rispetto ai piedi?
Mi accade forse di ripetere spesso frasi del tipo "Andrà male” o “Non c’è niente che vada”?
Ho forse trovato che il luogo in cui ho dovuto stare a piedi nudi era sporco o mal tenuto?
CROLLO DELL’ARCO PLANTARE - Ho l’impressione di impelagarmi in una situazione da cui non vedo vie d’uscita? 

IL TALLONE
Il tallone rappresenta le radici, la base, la struttura su cui poggiamo per meglio avanzare nella vita.
DOLORE AL TALLONE - Molto spesso è connesso alla sensazione che ci venga a mancare la terra sotto i piedi. Ad esempio, il mio lavoro non mi piace più, ma non vedo cos’altro potrei fare; una situazione di dipendenza finanziaria nei confronti di un’altra persona per quello che riguarda le mie necessità di base può anch’essa creare quell’insicurezza che si manifesta con il male al tallone.
Ho l’impressione che mi manchi la terra sotto i piedi? Questo può riguardare tanto l’aspetto materiale quanto quello affettivo; per esempio, quest’impressione può essere creata dal fatto che la mia famiglia sia stata decimata.
SPINA DI LENOIR O DEL CALCAGNO - Si tratta di uno sperone, un’escrescenza ossea (visibile in radiografia) che parte dalla base interna di un osso del tallone chiamato calcagno. La spina di Lenoir risulta da un senso di svalutazione per non aver abbastanza “terra sotto i piedi”.
Mi sento forse inferiore a chi ha avuto più successo di me?
Ho l’impressione di non aver fatto nessun passo avanti, dopo tutta l’energia che ho investito?
DURONI O CALLI AI PIEDI - Possono essere causati da calzature troppo piccole. La paura di avanzare fa contrarre il piede, e da questo nascono i duroni.

LE DITA DEL PIEDE
Se i piedi rappresentano il nostro avanzare nella vita, le loro dita rappresentano il nostro modo di avanzare verso il futuro.

L’ALLUCE - Rappresenta la nostra personalità, il nostro ego.

IL SECONDO DITO - Rappresenta la direzione nella quale intendiamo andare. Se è ben dritto, la persona sa dove sta andando, e denota determinazione, se invece non è dritto, può indicare indecisione rispetto alla direzione seguita o da seguire

IL TERZO DITO - E’ collegato alla sessualità, al piacere e alla creatività

IL QUARTO DITO - Riguarda l’affettività, il legame con i genitori e con il partner.

IL QUINTO DITO - Rappresenta l’ascolto interiore.
Queste brevi note possono aiutarci a comprendere il legame che esiste con ogni dito del piede, che può essere dolente, ferito o essere stato amputato.


DITA A MARTELLO - Ricordano gli artigli del gatto; spesso sono segno di insicurezza nel nostro desiderio di avanzare nella vita; l’insicurezza può indurci a voler tenere tutto “sotto controllo” o ad aggrapparci alle cose conosciute.
ALLUCE VALGO - comunemente detto “cipolla”. E’ una deviazione del primo osso metatarsale e dell’alluce. Colpisce coloro che hanno difficoltà a prendere il proprio posto, perché si sentono obbligati a soddisfare i desideri e le aspettative altrui. Ad esempio, la donna che si crede in dovere di occuparsi sempre dei nipotini, quella che si sente obbligata a prendersi cura dei genitori anziani, eccetera.
Metto da parte la mia personalità per paura dell’opinione degli altri?
CRAMPI ALLE DITA DEL PIEDE - Quando ci si preoccupa per i dettagli del futuro, può accadere che si abbiano dei crampi alle dita dei piedi.
FERIRSI LE DITA DEI PIEDI - E’ spesso segno di senso di colpa nei confronti di dettagli del futuro.
LE UNGHIE INCARNITE - Lesione frequente e dolorosa dell’alluce, l’unghia incarnita è spesso collegata a un senso di colpa o a rimpianti rispetto alla direzione che abbiamo preso.
Quali rimpianti nutro riguardo alla direzione che ho preso?

PARTE ANTERIORE DEL PIEDE - Rappresenta ciò con cui procedo nella vita. Mi appoggio su questa porzione del piede per passare alla'azione (avanzare, correre, saltare). Descrive la direzione che prendo, il modo in cui mi comporto per raggiungere i miei obiettivi!
ARCO PLANTARE - E' il ponte fra ciò su cui mi baso e ciò verso cui mi dirigo (parte anteriore dei piedi)
TALLONE - Sono le mie radici, la base, la mia struttura. camminare sui talloni può indicare un bisogno di sicurezza: ho bisogno di appoggio in ciò che intraprendo. Descrive da dove vengo, il mio bagaglio di esperienze passate!

CHE COS’E’ LA METAMEDICINA®Il termine “Metamedicina” è formato dal prefisso greco meta, che significa “al di là” e dal sostantivo “medicina”, che significa “L’insieme dei mezzi messi in atto per prevenire, guarire e alleviare le malattie”. La Metamedicina va al di là della semplice cancellazione del dolore o della scomparsa dei sintomi, incentrandosi sulla ricerca del fattore responsabile dei disturbi.
In Metamedicina, il dolore, malessere o l’affezione sono considerati segni precursori dell’incrinarsi dell’armonia in una parte dell’organismo, e far scomparire questi segnali senza ricercare l’informazione di cui sono forieri sarebbe come disinserire l’allarme antifumo dopo che ha rilevato un focolaio d’incendio. Ignorando l’allarme, rischiamo di trovarci nel bel mezzo delle fiamme, ed è precisamente quanto fanno coloro che inghiottono una medicina senza cercare di capire quale sia l’origine del segnale. Questo non implica automaticamente che sia necessario rifiutare una medicina che potrebbe darci sollievo: significa invece di non limitarsi a voler cancellare il dolore o a voler far scomparire i sintomi, ma voler eliminare anche ciò che ha potuto originarli.

Tratto da “Metamedicina – Ogni sintomo è un messaggio – La guarigione a portata di mano” Autrice Claudia Rainville – Edizioni Amrita.

Nessun commento:

Posta un commento

SALVA O STAMPA IL POST IN PDF

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

CORRELATI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...