giovedì 8 gennaio 2015

L'ARCOBALENO DEI CHAKRA NELL'ACQUA

Buona sera cari amici avete mai notato che l'acqua spesso è in bottiglie di vetro colorato? Il più delle volte è verde o blu. Qual'è lo scopo? Perché?
Avete mai sentito parlare dell'acqua solarizzata? Approfondisco questo argomento così se volete provare la cromoterapia con l'acqua magari potrò essere di aiuto.
Innanzitutto analizziamo i sette colori,  perché ognuno ha la sua peculiarità.
E' curioso che sono gli stessi dei chakra: 

Acqua solarizzata viola:
combatte affezioni batteriche e virali, dona calma e rilassatezza favorendo il sonno e lo stato meditativo. Inoltre aiuta a combattere gli stati di nervosismo ed irritabilità. Il colore viola favorisce l'ispirazione e la spiritualità. A livello emotivo aiuta le persone affaticate mentalmente che hanno subito traumi o soggette ad eccitazione nervosa. Non usare in caso di tristezza e depressione o su persone distratte perché aumenterebbe la perdita del senso della realtà.

Acqua solarizzata indaco:
per guarire dalle malattie psicosomatiche, come la psoriasi, l'eczema, l'orticaria, si consiglia di bere l'acqua tenuta in bottiglie di questo colore. Essendo riequilibrante è indicata alle persone iper-emotive. Inoltre contribuisce a depurare il fisico dalle tossine  e potenzia il tono muscolare , la vista, l'udito e l'olfatto. L'indaco favorisce la comprensione e sviluppa la capacità di giudizio scevra dalle emozioni. E' il colore dell'intuito e della riflessione profonda. A livello psichico è indicato alle persone emotive, ipocondriache, o che hanno ossessioni, allucinazioni o che sono affette da demenza senile.

Acqua solarizzata blu:
possiede proprietà antibatteriche e battericide; contribuisce a dissolvere le emozioni che creano ansia donando calma e serenità, aiuta ad alleviare dai disturbi che colpiscono l'apparato respiratorio (asma), combatte i crampi, i dolori articolari ed i sovraccarichi cardiaci.  Siccome rilassa si può bere un bel sorso di acqua solarizzata blu prima della meditazione per raggiungere un livello più profondo oppure prima di coricarsi per un sonno rilassato. E' il colore della serenità emotiva e del rilassamento. Per alcune tradizioni simboleggia la sapienza divina. Il blu scuro viene associato alla riflessione e all'introversione, l'azzurro alla spensieratezza ed alla estroversione. Generalmente è il colore delle persone che hanno problemi di eccesso o di cibo, o di sostanze che creano dipendenza. Non è indicato alle persone che tendono all'ipertensione e alla depressione.

Acqua solarizzata verde:
può aiutare a combattere il mal di testa dovuto a situazioni di stress, rinfresca e rilassa sul piano mentale. Agevola il sonno. E' il colore dell'auto conservazione e della natura. E' simbolo di equilibrio e stabilità. Quando è chiaro si associa alla rigenerazione e al rinnovamento, quando è scuro alla resistenza e alla rigidità. Per la tradizione cinese questo colore è l'incarnazione del principio cosmico yang (maschile, fecondatore e vivificante). Non ha controindicazioni.

Acqua solarizzata arancione:
aiuta l'apparato intestinale, rinforza le difese immunitarie, tonifica e contribuisce a combattere gli stati depressivi. E' indicata contro la ritenzione idrica delle gambe, favorisce le funzionalità del pancreas e della milza. La sua ingestione mette in sintonia l'energia fisica e quella mentale contribuendo a raggiungere uno stato di gioia. Colore dell'allegria e del benessere, l'arancione è un colore caldo e solare. Però è anche il colore della saggezza, nella cultura orientale è legato alla devozione religiosa (gli hari krishna, per esempio, indossano vesti color arancione); per i cinesi ed i giapponesi è associato all'amore ed alla felicità, mentre nella Cabala ebraica allo splendore. E' indicato a chi procrastina sempre, a coloro che soffrono di insoddisfazione, paura e pessimismo. E' controindicato per chi soffre di disturbi del comportamento alimentare perché stimola l'appetito e per chi è tossicodipendente.

Acqua solarizzata gialla:
riequilibra l'intestino, tonifica l'apparato nervoso ed  aiuta nei sovraccarichi all'apparato respiratorio. Svolge un'azione rinforzante per le attività motorie. E' un anti depressivo. A questo colore si associa la luce ed in Cina, fino alla metà del secolo scorso, solo l'imperatore poteva usare questo colore. Nell'antica Grecia era Elios, il dio del sole. Inteso come color oro è il simbolo della regalità e della perfezione. Per gli alchimisti, che tentavano di tramutare il piombo in oro, simboleggiava il raggiungimento dell'illuminazione e della personalità superiore. Ha un effetto stimolante sull'umore, favorisce l'apprendimento, e migliora le capacità di comunicazione ed i rapporti interpersonali. E' indicato per le persone anoressiche, che hanno problemi digestivi, epatici, gonfiori addominali, intossicazioni, sonnolenza, ritenzione di liquidi, cellulite, catarro, scarsa memoria, ed esaurimento nervoso. Non è indicato a chi presenta infiammazioni acute, nevralgie, palpitazioni cardiache e dissenteria.

Acqua solarizzata rossa:
E' antinfiammatoria e può essere indicata a tutti coloro che hanno sovraccarichi emotivi e rinforza le difese immunitarie. E' stimolante, energizzante, riscaldante, eccitante e contribuisce a riattivare la circolazione sanguigna. Fa bene al fegato ed ha un'azione benefica anche per i muscoli.  Questo colore è associato alla sessualità e al desiderio ma anche alla guerra e, in alcune culture, alla morte. In alchimia è il momento della trasformazione della materia. Stimola, eccita ed accelera il polso, alza la pressione arteriosa, stimola i muscoli e gli organi della riproduzione. Può essere utile in caso di debolezza fisica, frigidità, impotenza, ipotensione, ipotiroidismo, mal di gola, metabolismo lento, pelle secca, raffreddore, sovrappeso, tosse cronica, scarsa autostima e stanchezza psichica. E' controindicato  in presenza di febbre, infiammazione acuta, ipertensione, ansia, agitazione ed insonnia.

Visto che ci siamo indico anche il nero ed il suo contrario il bianco.

Nero: 
rappresenterebbe l'oscurità, il male ed il vuoto ed è il primo stadio alchemico della trasformazione della materia, il nigredo, riferendolo anche al tenebroso, a qualcosa di segreto ed ignoto. Nello stato psichico indica la depressione, la sofferenza, la morte e per i suoi lati negativi non viene utilizzato nella cromoterapia.

Bianco:
Nei chakra il bianco è sopra di noi , della nostra testa, ed indica il divino. E' il colore della purezza: il giglio bianco, l'abito bianco della sposa perché anticamente la fanciulla giungeva al matrimonio pura, il bianco nella cromatica racchiude tutti i colori, per questo è anche il divino perché racchiude in se il tutto. Per Jung è il momento dell'evoluzione esistenziale ed è il grado più elevato per la meditazione. La luce bianca permette la sintesi della vitamina D, stimola le cellule e le ghiandole endocrine. E' indicato nei momenti di inappetenza, debolezza, ipotonia, pallore, anemia, carenza di vitamina D, invecchiamento precoce, ansia, memoria debole e fragilità psichica. Controindicato nei bambini iperattivi.
Come si ottiene l'acqua solarizzata?
Il procedimento è semplice: prendete un recipiente di vetro ben pulito e dopo averlo riempito di acqua depurata ponetelo al sole. Se siamo nel periodo estivo può bastare anche un'ora se no anche di più. A seconda del colore del recipiente l'acqua si solarizzerà con la frequenza del colore usato. Se non si hanno bottiglie di questi colori non importa basta che avvolgete la bottiglia con un fogli di carta del colore desiderato.
Per chi usa i fiori di Bach  ricordo che si possono associare all'acqua solarizzata.


Nessun commento:

Posta un commento

SALVA O STAMPA IL POST IN PDF

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

CORRELATI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...