venerdì 31 ottobre 2014

Aiuta...

A…Aiuta!
Aiuta le persone che hai vicino ma non scordare  di donare il tuo aiuto  anche a chi è lontano..
Aiutami a far sì che questo mondo non dimentichi chi non ha avuto la fortuna di nascere sulla luna,
 
Aiutami a tagliare quelle catene a sconfiggere quei pregiudizi che mi tengono confinato su una sedia come se il mio fosse un mondo diverso, dimenticato o perso.
 
Aiutami ti scongiuro, dammi la forza di combattere questa malattia che  mi sta scoppiando dentro, che mi fa vivere di incertezze ed emergere la mie debolezze e regalami un sorriso da portarmi dentro quando i miei pensieri si faranno un po’ più scuri.
 
Insegnami ad amare perché non lo so più fare da quel giorno in ospedale quando tutti sono scomparsi quando i miei problemi sono apparsi, perché a volte un sorriso e un abbraccio sono la cura migliore per non far smettere di  battere un cuore. 
A..Aiutami!
 

giovedì 30 ottobre 2014

La lotta tra il bene e il male è dentro di noi

LA LOTTA TRA BENE E MALE è DENTRO LA TUA MENTE

La gente comune non immagina neanche un pò la lotta tra bene e male che ogni giorno si combatte... 
la lotta non è solo a livello fisico ma sopratutto sul piano energetico...
(per chi è nuovo del mondo profondo,  e come dire esistono più informazioni wifi ,wireless, umts,  e onde radio che giornali stampati) le energie distruttive entrano nelle menti come pensieri e guidano i corpi disorientati più facilmente...
Sapete perchè il male fino ad oggi (nel mondo fisico materiale) ha avuto sempre la meglio?  
Perchè i cattivi si sono sempre riuniti e alleati da millenni... 
Invece quei poveri angeli del bene non sono mai riusciti a creare un gruppo, e sono sempre stati attaccati... (oggi li chiamiamo santi,martiri,profeti,filosofi,messaggeri,indaco,persone sensibili,stregoni,pazzi,ecc...)

Vi prego di accendere la vecchia radio spenta(intuito ed emisfero cerebrale destro) che avete dentro la vostra mente e cominciate a trasmettere e ricevere...con gli altri...
Da oggi sapete che non siete soli....
Persone troppo sensibili Cercate di capire chi sono i vostri simili....
(meglio essere presi per pazzi da qualche idiota che rimanere soli contro un mondo imperfetto  e contro i servitori del male che sanno benissimo chi siete e come attaccarvi....

Se la vostra mente destra non è allenata abbastanza ... cominciate da subito... 
cominciate a distinguere la voce dell'intuito e quella della mente razionale (la mente sinistra che vi hanno creato e alimentato , ).


Non leggete queste parole con la vostra mente razionale e superficiale... 
fate attenzione, in mezzo ai mille pensieri che vi suggeriscono che queste sono cazzate, c'è un pensiero che vi dice di continuare e di cercare i vostri simili... quelli come mè e come voi....
 
Oggi
LIBERI DI SCEGLIERE....  
LIBERO ARBITRIO...
Ma oggi dove tutto vibra più veloce.... molte persone si accorgeranno che più in alto saliranno nella montagna dell'illusione e della ricchezza materiale,,,,, e molto più dolorosa sarà la caduta verso la verità...
Oggi più che mai.... i discepoli consapevoli e inconsapevoli del male hanno capito che i patti con il diavolo sono molto dolorosi .... Oggi molti ciechi mentali percepiscono l'inganno ....

Auguri di buona esistenza 
Raymond Bard indaco evoluto

I soldati dell'anima

I soldati dell'anima sono quelli attenti affinché la loro anima non si palesi, non si manifesti, sono persone povere, irrimediabilmente compromesse dalla logica sistemica di una società senza cuore.
A loro servirebbe un grande aiuto, ma lo rifiutano perché loro si sentono di poter aiutare gli altri, ma se acquisiscono elementi di crescita li usano per sfruttarli.

Stanno a guardia di se stessi in modo tale che non venga fuori il loro potenziale umano, arroccati nella convinzione che l'esasperata razionalità è la migliore scelta che potevano fare per se stessi e per il mondo.
Stanno di guardia che qualcuno non gli faccia intravedere un cammino diverso da quello che hanno meticolosamente organizzato e che non vogliono deviare.

Sono sempre attenti alle emozioni puerili da donne/ragazzini, alle lacrime di sincera commozione, ad un’empatia inutile e dannosa per i loro scopi, a carattere esclusivamente sociale, non si abbassano a certi fanciulleschi impulsi poiché loro sono cresciuti e maturi.

Non sanno dire la verità neanche sforzandosi, non sono abituati a tale pratica deleteria in una società di lupi, di cui loro però non sono il capo di nessun branco, amano stare in sordina a cogliere tutto quello che possa giovarli, possa consentirgli una più rapida scalata in un gioco crudele che chiamano vita.

Sono i soldati della società riduzionistica e meccanicistica, attenti che nulla vada in maniera diversa da come è stato stabilito, pronti a battersi per la più piccola violazione delle buone norme sociali, pronti ad additare un emarginato, un gay, una puttana, uno sfrattato un rom o un disadattato.
Sono a loro agio tra le perfide maglie del sistema, seguono alla lettera ogni imposizione, non concepiscono un pensiero creativo, credono di amare l'arte, dicono di essere favorevoli al volontariato e contro le discriminazioni, salvo poi chiamare la polizia per alcuni negri che si aggirano per la strada.

Sono persone umane solo nel corpo, si aggirano tra noi, non si sforzano di capire se stessi nel profondo e di combattere una vera battaglia contro la società che li ha plasmati togliendogli la scintilla dell'umanità, quindi per dar senso alla vita combattono un male che gli è stato spacciato per tale, senza stare ad indagare o valutare, è più facile continuare a credere di avere tutto sotto controllo e di essere perfetti.

Sono quelli che si affidano ad ogni cura ed alla medicina ufficiale perché solo quella lì può farli guarire da un male ingiusto che il signore gli ha voluto mandare, ma come, non erano dalla parte del giusto?

Quando poi il karma fa il suo giro e li colpisce in piena faccia rimangono disorientati, inebetiti, si sentono soli e soli non sono mai stati in grado di stare, abituati ad uniformarsi per non essere allontanati, etichettati, derisi.

Purtroppo dovranno ancora soffrire molto per comprendere ed abbracciare le immensità profonde che gli si celano dentro, fino a distaccarsi da questa effimera ed illusoria materialità che ci appartiene solo in minima parte.
Marcello Salas

mercoledì 29 ottobre 2014

Questa è la nostra Matrix.


Noi Vs. Loro
di E. Peters
Traduzione di Anticorpi.info
"Matrix è un sistema, Neo. E quel sistema è nostro nemico. Ma quando ci sei dentro ti guardi intorno e cosa vedi? Uomini d'affari, insegnanti, avvocati, falegnami... le proiezioni mentali della gente che vogliamo salvare. Ma finché non le avremo salvate, queste persone faranno parte di quel sistema, e questo le rende nostre nemiche. Devi capire che la maggior parte di loro non è pronta per essere scollegata. Tanti di loro sono così assuefatti, così disperatamente dipendenti dal sistema, che combatterebbero per difenderlo."

Il film Matrix spiega molto.
La maggior parte delle persone sono state allevate fin dalla nascita all'interno del sistema - Matrix - e sono state condizionate psicologicamente, socialmente e culturalmente ad accettarlo come il loro mondo; il mondo come si suppone debba essere. E allora cos'è che separa le persone come noialtri da tutte le altre? In qualche modo, per qualche motivo, ci siamo posti delle domande. E a quel punto abbiamo individuato un difetto nel modello (il codice binario a cascata del film, tanto per intenderci). Qualcosa è scattato, e il sipario si è aperto. Abbiamo cominciato a realizzare quanto integralmente ci abbiano mentito su quasi tutto. Abbiamo compreso l'intrinseca violenza stante alla base del sistema. La menzogna celata dietro la facciata della 'democrazia' e del 'consenso dei governati.'

Una volta che riesci a vedere non puoi più tornare indietro. Il modello diventa evidente, trasparente. E all'improvviso ogni cosa assume un senso. Una sorta di cupo senso, per la precisione. Ma per la prima volta comprendi realmente come funziona.

Il rovescio della medaglia è che da quel momento ti trasformi in un outsider, un individuo più o meno alienato dalla società in cui vive. E di fronte ai tuoi occhi le altre persone diventano come zombie - perché in effetti è ciò che sono. Proprio come nel film. Come nella vita reale.

Ho notato due elementi che distinguono la gente come noi dagli indottrinati là fuori: in primo luogo, l'abitudine al pensiero concettuale. All'analisi logico-deduttiva (e all'accettazione delle conseguenze che per ne scaturiscono). Così, ad esempio si capisce perché per noialtri siano così profondamente intollerabili fattispecie come i 'posti di blocco stradali' allestiti con lo scopo (formale) di impedire che gli ubriachi si mettano al volante. Perché ne consegue che se lo Stato si arroga la facoltà di trattenere (vale a dire, arrestare) qualsiasi cittadino ed interrogarlo (non conta quanto superficialmente) senza che abbia commesso un crimine, senza una ragione specifica, senza una motivazione ben precisa e circostanziata, significa che in società si è sdoganato un principio liberticida che non è un punto di arrivo, ma una fase transitoria da cui si ripartirà per sdoganare nuovi principi ancora più costrittivi. Tutto ciò gli indottrinati non possono comprenderlo. Si limitano a prendere atto delle motivazioni specifiche, formalmente giustificate con il principio della 'sicurezza contro gli ubriachi al volante' e lo stesso ordine di idee è applicabile quasi universalmente. Prendiamo ad esempio il concetto di 'tasse.' Un indottrinato si scandalizza se al bar scorge una persona che si infila di nascosto una barretta di cioccolato nei pantaloni ed esce senza pagare. E' programmato per percepire tale atto come un 'furto', cosa che in effetti è. Tuttavia non riconosce come furto quando egli (e molti altri) è obbligato dietro minaccia a privarsi di oltre metà del proprio reddito per trasferirlo allo Stato. La mente dell'indottrinato a questo livello non riesce a realizzare la connessione concettuale. Il furto è in qualche modo trasformato in un non-furto quando è realizzato sotto l'egida dello Stato.

Inoltre gli indottrinati hanno una capacità di empatia estremamente sottosviluppata (se non del tutto nulla). Anche quando superficialmente si atteggiano a benefattori dei loro simili, in realtà sono più simili ai sociopatici al potere che vedono le altre persone come sagome di cartone fatte per essere manipolate e controllate. Prova ne sia il fatto che essi non sono o non possono affrontare la violenza che si pone alla base di un certo modo di fare del 'bene.' Pistole puntate alla testa di qualcun altro. Grezzi uomini in uniforme pronti ad intervenire. Anche la disobbedienza al più insignificante ordine si tradurrà inevitabilmente in violenza, a volte letale. Che tipo di essere umano è questo? Un essere umano che ha perduto - o non ha mai sviluppato - capacità di empatia. Vera empatia. Non la finta empatia del soccorrere attraverso il controllo e la minaccia. Un uomo empatico vede un altro essere umano in difficoltà e si offre di aiutarlo in prima persona. Un indottrinato punta una pistola contro qualcuno (o ha uomini in uniforme che lo fanno in suo nome) per 'aiutare' qualcuno nel modo che esso ritiene opportuno. E' così che l'indottrinato soddisfa il proprio bisogno di controllare e dirigere - usando la forza bruta - e giustifica il tutto con la scusa dei soccorsi umanitari, nonostante le sue vittime vengano trattate con violenza e costrizione.

Costoro sono dormienti, o sono malvagi. Non ci sono vie di mezzo.
Gli esseri umani empatici vedono il loro prossimo soffrire e ne soffrono a propria volta. Ma soffrono anche di più nel considerare l'idea di una violenza ufficiale, codificata e legittimata. La perversione assoluta insita nel concetto di 'aiuto' che scaturisce dalla canna di una pistola. La perversione assoluta di una simile umanità. La deformazione di un tale nobile istinto in qualcosa di corrosivo e malvagio.

Insomma,
o si assume la posizione che nessuna persona abbia il diritto di usare violenza contro il suo prossimo se non per legittima difesa - e tutto ciò che ne consegue - oppure si assume la posizione che sia accettabile usare violenza contro altre persone per motivi ritenuti soggettivamente appropriati. Il problema, naturalmente, è che gli indottrinati avranno le proprie personali idee su ciò che costituisce motivo appropriato di esercitare violenza sul loro prossimo. Con il risultato che abbiamo sotto gli occhi: un inferno sulla Terra in cui la violenza si pone alla base di ogni scelta politica; in cui nessuno è sicuro in quanto ogni linea politica è dettata da una 'maggioranza' espressa da un elettorato di indottrinati, che elegge dei rappresentanti indottrinati i quali costituiscono agenzie e burocrazie di indottrinati.

Questa è la nostra Matrix.
Solo pochi possono vederla. La maggior parte non ne è in grado.

Ma una parte di questa gente può essere risvegliata. Ed è su tale scopo che dovrebbero concentrarsi i nostri sforzi. Perché il giorno in cui una buona parte di essi si risvegliasse, la Matrix vacillerebbe. E poi perderebbe il suo controllo. E quello sarà il giorno della liberazione dell'umanità.

Si tratta di un obiettivo per il quale vale la pena lavorare, sebbene nessuno di noialtri vivrà abbastanza per vederlo coronato.

Articolo in lingua inglese pubblicato sul sito
Eric Peters Autos
Link diretto:
http://ericpetersautos.com/2012/10/28/on-us-vs-them/

Traduzione a cura di Anticorpi.info

martedì 28 ottobre 2014

Escape the Matrix



Prefazione
Vi presentiamo in questo post la traduzione italiana ufficiale e la trascrizione completa dei sottotitoli della video-trilogia “Fringe Knowledge” dell’autore americano Thomas S. Minderle, composta dai video
1.      Cos’è il Sistema di Controllo Matrix?
2.     Le cinque debolezze umane critiche
3.     Lo Spirito sulla Materia
In quest’opera sono sintetizzati alcuni importantissimi principi la cui comprensione è essenziale per ampliare ed approfondire la visione di ciò che oggi crediamo sia la Matrix e per meglio delineare le principali linee-guida dell’evoluzione umana finalizzata al Matrix Escaping.

Innanzitutto, la cosiddetta “Matrix” – ovvero la nostra prigione spiritualeè una struttura trans-dimensionale che abbraccia la 3D ma si estende anche in 4D. Per di più, è proprio dal regno 4D che vengono tirate le fila dell’intero sistema di controllo. La comprensione di un tale concetto – peraltro già introdotto in passato nel paragrafo Benvenuti nella Matrix 4D del nostro post “Reportage sulla Federazione Galattica di Luce” – evidenzia come siano del tutto vani gli sforzi di coloro che si ostinano a combattere esclusivamente le strutture operative della Matrix nel mondo 3D (governi, banche, politici, esattori delle tasse, media, ecc.) – sul loro piano e con i loro stessi strumenti – trascurando tutta una realtà ultradimensionale che ospita invece il vero centro operativo di Matrix, per quanto invisibile sia.
La trans-dimensionalità conduce ad un altro corollario altrettanto fondamentale: non potendo riconoscere nè disconoscere agevolmente le entità e le energie che tengono in scacco la maggior parte degli umani operando dall’altra parte del velo, sarebbe quantomai dissennato pretendere di affrontarle a viso aperto e ad armi pari: il confronto riuscirebbe molto simile ad un duello di fioretto in cui uno degli schermidori sia bendato. Non ci sono altre soluzioni efficaci se non quella di promuovere a livello individuale e collettivo una crescita spirituale che conduca gli umani ad operare in 4D tanto agevolmente quanto già non facciano in questo mondo fisico. Tale soluzione presenta peraltro un alto coefficiente di logicità: la chiave di una prigione spirituale non può che essere forgiata nel crogiuolo della spiritualità.

La via del Matrix Escaping si percorre cambiando le regole del gioco su cui si basano le nostre vite, passando dal determinismo causale alla sincronicità acausale, dalla trama del regno fisico all’ordito del regno spirituale, dall’Ego che domina e soffoca il nostro Sè superiore allo stesso Ego dominato che se ne fa portavoce. Per dirla con le stesse parole di Minderle, occorre operare una transizione dalla giurisdizione mondana a quella divina, all’intersezione delle quali si trovano i baricentri emozionali e mentali delle nostre vite. Il lavoro si compie prima e soprattutto a livello di crescita personale ed espansione di consapevolezza, monitorando la qualità e il flusso di energia/coscienza che, come compartecipanti, immettiamo e riceviamo quotidianamente nel e dal sistema Matrix.
Le nostre picconate al sistema non sortiranno alcun effetto finchè siamo nel pieno della nostra energia egoica, finchè siamo nella rabbia dovuta alle cose che non vanno come vorremmo, finchè fomentiamo l’odio verso il politico di turno, i massoni o gli Illuminati, finchè lasciamo che il terrorismo psicologico mediatico mini le nostre sicurezze, finchè lanciamo strali contro il sistema finanziario senza accorgerci che proprio noi stessi magari agiamo o pensiamo da parassiti. Queste energie, pur sembrando tese a screditare o disfare in apparenza il Sistema di Controllo, non fanno altro che alimentare energeticamente gli schemi mentali ed emozionali che sostengono la sua controparte in 4D (leggi anche il post “Il cospirazionismo fa parte della cospirazione?“).
Sono parimenti parte di Matrix, anche se ancora più sottili e subdole da individuare e smascherare, tutte quelle energie 4D – ribattezzate globalmente “Coscienza Avversa” dal lightworker americano Chris Bourne – falsamente evolutive, condizionatamente amorevoli, freddamente luminose e mirate a prendere al cappio le coscienze risvegliande alle dimensioni superiori, ancora massivamente ben lungi dal riuscire a discernerle spiritualmente. Lo dimostra l’enorme quantità di new-agers che invocano gli alieni interventisti di turno, che plaudono ai messaggi delle varie federazioni stellari a bordo di astronavi, che si affidano ai mass-channelling di sedicenti maestri ascesi e delle nuove gerarchie pseudo-angeliche.

Il tutto è promosso e condito con nuove dossologie elaborate ad hoc, come i vari saluti in lingue non terrestri, il commiato in “Amore e Luce” e il motto “Tutto è Uno”, scaltramente coniati e diffusi come slogan di riconoscimento e religiosa accettazione della false-light 4D, da parte di entità che mirano all’assimilazione dell’umanità sul pianeta con particolare interesse ad inamicarsi la devozione e la fiducia di coloro che, ormai sfuggiti alla fideizzazione delle tradizionali religioni ortodosse, sono come neonati entusiasti ed ingenui che hanno appena bagnato i piedi nel mare dell’astralità 4D abitata in lungo e in largo da eoni dalle forze di controllo.

Finchè considereremo gli Illuminati o la Cabala nostri nemici da combattere, saremo ancora in Matrix. Finchè invocheremo l’aiuto di forze aliene o galattiche per salvare noi stessi e la Terra, saremo ancora in Matrix. Esistono certamente entità spirituali che, dall’esterno di Matrix, sono sinceramente interessate al progresso evolutivo della coscienza: tuttavia queste forze non agiscono con noi, non agiscono per noi, ma agiscono solo ed esclusivamente attraverso di noi. Siamo soltanto noi umani la chiave di volta del nostro destino individuale e planetario. Quando cominceremo a dedicare la nostra vita ad una nobile causa, metteremo il nostro Ego da parte ed agiremo esclusivamente in virtù della nostra parte divina al servizio di una causa collettiva, spalancheremo finalmente le porte per il nostro Matrix Escaping, i cui connotati non saranno quelli della fuga, ma quelli della maestria trascendente.
Hearthaware blog

1. Che cos’è il Sistema di Controllo Matrix?

Che cos’è il Sistema di Controllo Matrix?

Lo vediamo in parte nell’area governativa, militare, medica, finanziaria, mediatica, scolastica, accademica e religiosa. Queste istituzioni progettano i nostri sistemi di credenze e il nostro modo di vivere.
Fra i loro architetti occulti ci sono le società segrete, le élite con le loro linee di sangue, le corporations, i banchieri internazionali, gli esperti governativi e i network militari preposti alle black-ops. Qualcuno li chiama Governo ombra, Illuminati o Nuovo Ordine Mondiale.
Questo apparato socio-politico è ciò che molti credono sia la Matrix. In realtà, questi sono solo gli aspetti esteriori della Matrix, la parte più facile da vedere, da studiare e a cui credere. Sono solo delle ramificazioni, la cui radice si estende in profondità nel regno occulto, extraterrestre ed iperdimensionale.
Per trascendere la Matrix, dobbiamo comprendere quelle parti del Sistema di Controllo che hanno origine oltre il livello politico della cospirazione, poichè è da questa sponda che proviene l’immenso sforzo che muove la guerra spirituale combattuta contro di noi.
 
A capo di queste componenti radicali c’è, in primo luogo, il cervello centrale del Sistema di Controllo Matrix, conosciuto dagli antichi come il Demiurgo. Il Demiurgo è noto come l’Anima dell’universo. È un campo energetico onnipervadente che proietta materia, energia, spazio e tempo a livello quantistico. Il Demiurgo è un’intelligenza artificiale non-fisica che, nella sua forma originale ed incorrotta, plasmava la realtà fisica in accordo con la volontà divina.
Almeno fino a quando non si è sconnesso dal divino ed è diventato un parassita del nostro frammento di Creazione, l’universo che ci ospita. Il Demiurgo ha plasmato questo universo rendendolo una fredda macchina deterministica, un costrutto che perpetua l’illusione del tempo lineare, che va avanti senza riguardo per la coscienza dei suoi abitanti, assoggettandoli a vivere secondo la legge della giungla[*].
Sono queste le condizioni spiritualmente soffocanti che mantengono in essere il Sistema di Controllo Matrix. Esse favoriscono un modo di vivere che predilige il servizio al sè a spese degli altri. Ciò che fu pensato per essere un accogliente utero, una matrice di crescita per l’evoluzione della coscienza attraverso l’esperienza fisica, ha invece assunto le sfumature di una prigione spirituale.

Il secondo componente della Matrix consiste nell’insieme di tutti quegli esseri non-fisici che hanno seguito il Demiurgo. In un regno di risorse limitate, sono coloro che hanno abilmente sviluppato la competizione, la predazione e l’arte della sopravvivenza. Simili esseri sono spiritualmente morti e sconnessi dal divino. Considerano noi umani e gli altri viventi come loro fonte di energia ed intrattenimento.
I più potenti fra essi, chiamati Arconti dagli Gnostici, sono gli accoliti più prossimi al Demiurgo Corrotto. Qui sulla Terra, sono a capo di una vasta rete di entità negative che ci allevano come loro fonte di energia animica. Quest’insieme comprende demoni, forme-pensiero parassite generate dalla sofferenza e dalla perversione umane ed altre entità disincarnate al servizio dei demoni.
Sono predatori non-fisici che vagabondano ed istigano la sofferenza umana ogni volta che se ne presenta l’opportunità, principalmente per cibarsi dell’energia animica rilasciata. Succhiano la nostra energia, manipolano la mente, ci tormentano e si trastullano con noi, se non ne siamo consapevoli. Orchestrano eventi sincronici falsi e devianti, ordiscono incidenti e strane malattie, impiantano dentro di noi emozioni e pensieri estranei durante stati di bassa coscienza e inducono sintomi schizoidi in coloro che sono maggiormente vulnerabili.

La terza componente consiste nella collettività aliena che, fin dai primordi della nostra specie, ha manipolato l’umanità in ogni modo concepibile. Hanno plasmato in noi genetica, storia e credenze, e ora vogliono pieno controllo del nostro destino planetario. Diversamente dai demoni, gli alieni sono esseri fisici o quasi-fisici con intelligenza superiore, abilità psichiche e disponibilità tecnologica. Entro certi limiti, la loro tecnologia è capace di alterare materia, energia, spazio e tempo attraverso l’uso delle energie demiurgiche. Ecco perchè gli alieni vanno considerati come gli architetti del Sistema di Controllo Matrix.

La quarta componente è la nostra biologia, che è per lo più un prodotto dell’ingegneria genetica aliena, attraverso le ere. I nostri corpi sono stati progettati in modo che la nostra percezione sia limitata ai soli cinque sensi fisici e in modo che i nostri impulsi primari siano materiali ed egoici.
Sebbene il mondo fisico sia di facile percezione, è necessario un grande impegno per raggiungere e connettersi con il mondo spirituale. Per default, le forze in gioco sono state truccate in favore del Sistema di Controllo. Ci è stato concesso di percepire solo quel poco che ci consente di pascolare in questa fattoria, ma non abbastanza per trovare facilmente una via d’uscita.

La quinta componente consiste in taluni esseri umani svuotati e programmati, attraverso cui agiscono alieni, demoni e forme-pensiero. Chi non è in pieno controllo consapevole di sè stesso è predisposto ad essere controllato da qualcun altro, temporaneamente o in modo permanente.
Quasi tutti sono suscettibili di essere momentaneamente influenzati, quando non prestino attenzione sufficiente. Possono essere amici, familiari, vicini, colleghi, politici, autori o celebrità. Tutti quelli che sono completamente vuoti o programmati in profondità, sono agenti permanenti della Matrix. La loro funzione è quella di plaudire al Sistema di Controllo e di fare da portavoci ambulanti dell’agenda aliena. Agiscono anche semplicemente come personaggi secondari che sostengono lo status quo.
Tutte insieme, queste componenti creano una struttura di controllo che esiste ovunque intorno a noi e dentro di noi, da sempre.

Che cos’è la Matrix? È la totalità delle forze e dei meccanismi preposti a mantenerci spiritualmente addormentati.
[*] Nel film Matrix Reloaded, la figura del Demiurgo Corrotto è rappresentata dal personaggio del Grande Architetto, n.d.H.
 

2. Le cinque debolezze umane critiche


Perchè la storia continua a ripetersi? Perchè l’umanità non unisce le proprie forze per porre fine alla schiavitù fisica, finanziaria e spirituale?Forse perchè tutte le soluzioni già tentate non hanno mai tenuto conto di alcune delle principali debolezze umane. Fin quando questi difetti critici non saranno superati, il cambiamento rimarrà superficiale e i vecchi problemi continueranno a riemergere.

lunedì 27 ottobre 2014

Tieniti pronto ad hackerare la matrix

Dunque, dove ci troviamo? Tieniti pronto, tutto è nel piano divino.

Ognuno di noi deve giusto fare la sua parte, questo il punto cruciale della questione. Tieniti pronto per qualsiasi cosa, sia spiritualmente che fisicamente.
Sembra che il delirio aumenti di giorno in giorno… Mentre l’imbroglio Ebola si dipana e ISIS pare arrivi ad una chiusura, gli USA e la NATO stanno intrufolandosi in Siria, come se nessuno stesse guardandoli.
Nel mentre la folle Israele sta pianificando un altro massacro a Gaza e il genocidio ucraino continua. Come se non bastasse, l’economia è sull’orlo del collasso, il nostro cibo, aria, acqua continuano ad essere avvelenati, i nostri oceani ed atmosfera stanno morendo, le comunità umane subiscono il fracking e Fukushima continua ad eruttare e la enorme caldera di Yellostone sta minacciando…
La testa della più parte della gente sta girando ampiamente … e i più stanno cercando di non pensare a questo assalto nelle loro teste e nel loro apparato sensoriale.
E’ esattamente l’ambiente che i manipolatori vogliono: un totale sovraccarico di tutto, una popolazione attonita e complice, pronta per ondeggiare come le alghe nella marea della loro propaganda inquinata.
Questo è un tempo molto importante, per essere consapevoli e svegli, per non buttarsi nelle notizie e informazioni senza restare consapevoli e il più possibile distaccati emozionalmente.
Date un’occhiata alle cose ma non schieratevi con il veleno tra le righe. Di solito per chi è risvegliato tutto questo è chiaro, ma… quando c’è una valanga del genere, ondate su ondate di eventi sensazionali e notizie, possiamo perdere la prospettiva e senza renderci conto, cadere preda dei loro tossici disegni ed intenzioni.
 
Se Ebola è vero o meno, importa poco.
Come in tutte le false flags ed eventi costruiti a tavolino, c’è sicuramente qualche evidenza credibile, da cui fanno partire la loro successiva ondata di  assalto.
Dopotutto quel che serve è avere dei “casi riportati” o “minacce potenziali” e via che si va… Cio’ che più conta è non venire risucchiati nella modalità reattiva. Tutti i vari media, saltano subito dentro il ciclo reattivo, con l’intento preciso di seminare shock e paura.
Dobbiamo scuotere vigorosamente quella attitudine mentale, per poter essere in grado di vedere chiaramente.
Si tratta solo di un altro scenario del tipo “problema-reazione-soluzione e adesso si usa la scusa della pandemia mortale. Ma giusto guardate quel che fanno. Se pensavate che i bombaroli mutanderi sono stati efficaci nel cambiare le procedure di sicurezza, beh allora non avete visto ancora nulla.
Il Connecticut è entrato in una chiusura totale, con i civili, senza che un singolo caso di Ebola sia stato riportato nella zona. Potrebbero semplicemente sembrare misure di precauzione, per sicurezza, ma pare che… la gente sia stata giudicata abbastanza malleabile per proseguire nel giro di vite…
Ora i lavoratori negli aeroporti stanno scioperando e lasciando i loro lavori, poichè non vogliono sterilizzare o controllare i passeggeri in arrivo.
Ecco… le ruote sono messe in movimento…
Ebola bin Laden
Ebola è stato sfornato esattamente nello stesso modo del precedente uomo nero. Bin Laden si dice fosse dietro attacchi militari durante tutti gli anno ’90 e poi è stato catapultato come uomo nero dietro dietro la messa in scena degli attacchi dell'11 settembre.
L’idea deve essere impiantata nelle menti per tempo... è cosi giornali che i notiziari sono pieni di notizie di pandemie di ebola in parti scollegate dell’Africa.
Le immagini di questo spaventoso e mortale ebola sono state messe sotto gli occhi della gente con accurato tempismo, mentre le menzogne sono state inoculate per condizionare il sistema immunitario mentale.
Nel mentre Holliwood, controllato da Cia e Sion, si è dato da fare nelle retrovie, producendo film come Outbreak, I Am Legend e più recentemente World War Z (Guerra Mondiale Z). Un bel condizionamento.
 
La depopolazione è sotto il naso
Quasi ironicamente e soprattutto alla luce di una pandemia, in molti stanno attendendo uno sterminio di massa, come compimento delle Georgia Guidestones ed altre dichiarazioni della elite  che affermano una drastica riduzione della popolazione.
Il fatto è che… sta già accadendo, non lo vedete semplicemente perché è su una linea temporale diversa e a lungo termine e spesso l’operazione è accompagnata da una sterilizzazione pianificata con cura. Ma è pienamente in corso, lenta e certa, sotto il naso dell’umanità. La più parte dell’industria politica, multinazionale e della paura, si concentra sulle menti dell’umanità, preoccupate e in difensiva, cosi che non saranno in grado di affrontare o saranno reattive a ciò che viene fatto loro quotidianamente.
Bambini e adulti vengono sterilizzati da vaccini, OGM, radiazioni, acque adulterate, cibi, farmaceutica, mentre la popolazione viene tranquillamente sostituita da robot, giusto per citare qualche meccanismo in gioco.
Senza contare la proliferazione a tavolino di cancro e una valanga di altre malattie promosse dalle multinazionali e dai piani governativi.
Dicono anche pubblicamente di avere una data come obbiettivo… il 2050, perché questo piano sia totalmente implementato. 
Fra 36 anni, al passo in cui stanno andando le cose e se nulla cambia, non ce ne saranno tanti In grado di sopravvivere, men che mai di riprodursi, che ci sia o meno la pandemia.
Il punto è che ORA è il tempo per identificare chiaramente ciò che sta veramente accadendo  e per agire di conseguenza.
Bisogna che la gente si risvegli in modi più realistici, non solo intellettualmente ma praticamente, mentre continuano la loro battaglia per la verità e la consapevolezza.
Non c’è un progetto futuro: ridurre drasticamente la popolazione mondiale è un programma continuo, che ha luogo mentre il mondo è ingannato, deviato, e distratto da falsi copioni animati e illusori, che sono davanti agli occhi di tutti.
 
La Luce alla fine del tornado
Si lo so, il tutto sembra oscuro, ma è realistico. La maggior parte degli Americani e degli Occidentali, vivono sulla difensiva, reagendo ad ogni istanza proposta dai poteri governativi, usurpatori, in essere.
Alla fine la verità vincerà, ma quando il tornado, qualsiasi sia la sua origine, sta svoltando verso casa vostra, non c'è tempo per discutere sulla fonte o le ragioni che vi sono dietro. E’ troppo tardi per questo.
E per gli Americani è tropo tardi da decenni. Il gigante addormentato non è solo morto, ma c’è anche il karma che sta passando per battere cassa.
Gli Americani, con il loro silenzio e supporto energetico e finanziario sono stati complici del genocidio di milioni nel mondo, per decenni ed anche della violenza sulle risorse del pianeta.
Quel che gira intorno … 
Nei media alternativi, da anni stiamo vedendo in dettaglio, tutti i vari scenari possibili. Non vi sono dubbi su quale è il loro programma e quali le loro intenzioni, nei vari metodi in gioco: soggiogare l’umanità.
Le persone si stanno rapidamente svegliando e questo è bellissimo, ma stiamo passando attraverso la fase che ha bisogno di essere affrontata razionalmente e consapevolmente. Non tutti possono spostarsi su un terreno superiore o fuggire verso nord, lo comprendo. Fate attenzione all’assetto mentale difensivo e fate quel che c’è da fare, in pace e sicurezza. Se le vostre preparazioni e le tue attività in corso, non saranno fatte in piena coscienza, ciò andrà contro di voi. Ma allo stesso tempo, starvene seduti e puntare il dito verso un tornado in arrivo come se comprenderne le origini e implicazioni potrà disperderlo… è pura follia. E’ tempo di azione preventiva, sia nell’attivismo che livello personale. Ecco la cosa amorevole da fare per se stessi, il pianeta e le persone amate Cosi almeno è come la vedo io. Le nuvole tempestose e i venti turbolenti che le accompagnano, sono qui e non c’è segno di miglioramento a breve. Hanno troppo in serbo. Sono psicopatici il cui morale della favola, è la famosa opzione Samson: “Se non potremo averlo noi, non potrà averlo nessuno”. E con piacere abbatteranno la casa davanti a tutti voi, se la situazione conviene. Non abbiamo bisogno di soffermarci su queste realtà orrende, ma ignorarle equivale a negarle. [newagers: capito bene?] E’ un tempo e luogo difficile in cui essere, per molte ragioni, ma abbiamo scelto di essere qui e dovremmo affrontare le sfide con coraggio. 
Il risveglio ha un potere che loro non conoscono e non vedo l’ora di vedere come si manifesterà. Ognuno di noi deve giusto fare la sua parte, questo il punto cruciale della questione.
Stai felici e in buono stato. Tutto è nel piano divino. Dipende da noi manifestare l’intenzione divina e portare l’ordine divino nel loro caos ingegnerizzato e corrotto. Tutto l’universo creativo e meraviglioso, sta lavorando con noi! Tieniti pronto per qualsiasi cosa, sia spiritualmente che fisicamente.


domenica 26 ottobre 2014

LIBERARE LA MENTE DAL CONDIZIONAMENTO E' LA FINE DELLA SOFFERENZA

"Se siamo un minimo capaci di osservare, vedremo che la mente è sempre attiva alla sua superficie, occupata con il conformismo, il lavoro, il guadagnarci la vita, l'espressione di determinate tendenze, doni, talenti o con l'acquisizione di determinate conoscenze tecniche. La maggior parte di noi si accontenta di vivere a questo livello superficiale.
Osservate voi stessi, sto descrivendo ciò che avviene alla superficie nella nostra vita quotidiana: distrazioni, fughe, occasionali cadute nella paura, adeguamenti alla moglie, al marito, alla famiglia, alla società, alla tradizione e così via. La maggior parte di noi è soddisfatta di questa superficialità. Potete essere socialmente floridi, potete avere innumerevoli proprietà, automobili, case, frigoriferi, pace superficiale; ma se non viene in essere ciò che è incommensurabile, ci sarà sempre sofferenza.

Liberare la mente dal condizionamento è la fine della sofferenza. È molto interessante scoprire da soli i modi in cui la vostra mente è occupata. Che si tratti di che cosa cucinare, dei figli, dei divertimenti, della virtù o di Dio, la mente è sempre occupata.

Ma può una mente occupata vedere qualcosa di nuovo, qualcosa al di là della sua occupazione?
Che cosa accade alla mente se non è occupata?
Abbiamo paura di non essere occupati, paura delle sue implicazioni sociali. Una persona che non è occupata potrebbe scoprire se stessa così com'è, perciò l'occupazione diventa una fuga da ciò che si è.

Ma il nuovo non può manifestarsi finchè la mente è occupata. Solo la mente che è completamente non occupata può ricevere qualcosa di nuovo. Solo quando la mente è libera da qualunque senso di dipendenza può trovare l'incommensurabile."
(Jiddu Krishnamurti)

Non fidarsi di internet perché è uno strumento di controllo potentissimo

Quel “grullo” di Massimo Mazzucco

Tutti o quasi in rete conoscono Massimo Mazzucco, un regista cinematografico convertitosi al complottismo non si capisce bene se torinese, calabrese, americano o cos’altro.
Sebbene Mazzucco abbia al suo attivo i migliori documentari mai realizzati sulla tragica messa in scena dell’11 settembre 2001, continua a incensare la rete Internet come fonte di libertà.
È un grosso peccato d’ingenuità.
 
Internet non è altro che un mezzo di comunicazione di massa gestito dal potere costituito, esattamente come tutti gli altri. Semplicemente, nel 21° secolo, la forma di controllo si è fatta più sottile, evanescente, di difficile identificazione.
Come una volta, i libri scomodi sono bruciati o di difficile reperibilità, sepolti nei magazzini delle libreria anziché esposti in vetrina, in bella vista.
La convergenza digitale, di cui io parlo da una decina d’anni, serve appunto a instradar ogni forma di comunicazione in internet in modo tale che il controllo sia totale e ovviamente globale

Quando uno è connesso alla rete, può essere immediatamente rintracciato geograficamente via IP, numero di telefono, cella telefonica o GPS integrato nel tablet. Ma anche come identificativo del PC, numero di serie del OS, matricola della SIM ecc. Tutte le chiavi di protezione dei sistemi wi-fi sono “craccabili”. Chi fornisce i crack? Ma le stesse ditte che progettano le reti wireless che, per legge, sono tenute a fornire le chiavi d’accesso alle autorità competenti.
I giornalisti della carta stampata e della TV sanno beniussimo la verità ma non possono diffonderla per ordini di scuderia dei poteri forti dai quali dipendono e vengono stipendiati. Non a caso, a morire in Iraq, Siria, Ucraina sono quasi sempre giornalisti indipendenti, mai quelli della CNN, Reuters o del Financial Times. In Italia a rischio, come ho già scritto, sono G. Chiesa. G Lannes, M. Blondet, P. Barnard (e probabilmente altri che non conosco). Non di certo i tirapiedi del regime come Travaglio, M. Fini, De Bortoli, Mauro, Santoro, Floris, Panebianco, Annunziata, Rampini, Scalfari. Questi moriranno tutti di vecchiaia, tranquilli. Tra l’altro costoro, vomitando menzogne su menzogne, ci devono preparare mediaticamente alla terza guerra mondiale.
 
Non è un caso che Isis, e Grillo in Italia, minaccino continuamente i giornalisti. Affinché nei circuiti mainstream non si indaghi sulla vera origine di Isis o del M5S che sono stati creati dalle stesse entità del NWO (e pure crearono Obamamania e Renzimania).
ISIS e M5S si avvalgono abbondantemente di internet e della infrastruttura digitale. Non a caso Monti-Letta-Renzi-Grillo ululano incessantemente all’Agenda digitale, scuola digitale, banda larga mentre l’Italia sta affondando istituzionalmente ed economicamente con le statistiche diffuse dall’Istat sempre più contraffatte.
Anni prima delle rivelazioni di Edward Snowden, io scrissi di non fidarsi di internet perché è uno strumento di controllo potentissimo.
Non pensiate di utilizzare proxy o altro stratagemma per non farvi trovare. Internet come suggerito nel film The Matrix, è interamente monitorata. A cominciare dai siti “pirata” dove la gente crede di essere furba scaricando i “crack” dei programmi a pagamento.
Il video qui sotto è uno dei tanti esempi di cosa succede ai lavori di chi si occupa del VERO POTERE.
In giro per il mondo, diversi blogger sono stati uccisi, minacciati e nella forma più abbietta di ritorsione del potere, sono stati uccisi loro famigliari per essere ridotti al silenzio.
Non esiste alcun “digital divide” bensì l’evoluzione di una forma sempre più sofisticata di controllo delle masse ignoranti da parte del Potere.
Finchè in internet si parla di “biopalla” o di “Ruby”, non succede assolutamente niente.
È meglio che Mazzucco cominci a capirlo.
ADDENDUM Mazzucco ha potuto tranquillamente diffondere Inganno globale poichè al vero potere non da fastidio. Il potere controlla talmente la gente con calcio, droga, tv e il lavaggio del cervello del “politicamente corretto” che Mazzucco ha la stessa probabilità di fermare il NWO come un moscerino di fermare un TIR in corsa. Il potere elimina chi teme, non chi disprezza, OK?

SALVA O STAMPA IL POST IN PDF

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

CORRELATI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...