martedì 23 dicembre 2014

7 atteggiamenti negativi che però non sono tali

Ecco 7 comportamenti che crediamo negativi, in realtà ottimi per la salute

Sbagliamo a trattenere le emozioni forti. Sentimenti che nella loro violenza prendono il sopravvento sul nostro raziocinio e ci scuotono tanto da darci la sensazione di farci del male. Lasciarsi andare in realtà resta l’unico modo per dare vantaggi alla nostra salute e a noi stessi.
È inutile far violenza sui nostri istinti. Quegli atteggiamenti che attribuiamo a debolezze puramente umane e riteniamo dannosi possono essere infatti positivi. Ecco una lista di sette comportamenti che siamo abituati a ritenere negativi, ma in realtà fanno bene alla salute:

Arrabbiarsi
Lasciarsi andare a qualche sfuriata liberatoria può creare un cambiamento positivo nella nostra vita. La rabbia è semplicemente un sentimento che nasce in noi quando subiamo un torto e ci sentiamo insultati da un comportamento sbagliato. La cosa importante è incanalare l’energia provocata dalla reazione irosa, provando a sovvertire la situazione che ci ha urtato. Sbaglia chi rifiuta la rabbia o non la sfoga, preferendo l’apatia dell’accetazione o il rancore. La rabbia è lì per un motivo, per proteggervi o per liberarvi.

Piangere
Alle volte ce ne vergogniamo. Nascondiamo le lacrime che denunciano la nostra debolezza, il nostro esserci rimaste male, il nostro orgoglio ferito. Ma mostrarci vulnerabili non è necessariamente negativo. Può aiutare chi ci sta accanto a capire qualcosa di te e a sostenerti quando ne hai bisogno. Le lacrime, così come la rabbia, sono uno sfogo necessario per il nostro corpo.

Infrangere le regole
La trasgressione delle regole è stata associata negli anni a figure che hanno fatto la storia, sovvertendo lo status quo, per dar vita a cambiamenti positivi di cui ancora oggi beneficiamo. Ricorda sempre che le leggi sono state fatte dagli uomini e errare è umano. Decidi autonomamente cosa è giusto e cosa è sbagliato. E se dogmi consolidati negli anni si frappongono tra quello che per te è giusto abbi il coraggio anche tu di lottare per dar vita a un nuovo cambiamento.

 
Non ascoltare
I consigli degli altri, per quanto possano nascere dalle migliori intenzioni, non ti spingono necessariamente verso una via più corretta di quella indicata dal tuo istinto. Riponi più fiducia nelle tue sensazioni, non lasciarti demotivare da chi ritiene scorretta una tua mossa. Avvaliti delle tue convinzioni per portare avanti i tuoi comportamenti e ignora chi ti spinge in direzione contraria.

Sentirsi persi
Quante volte ci sarà capitato di perderci in una città che non conosciamo. Nel tentativo di trovare la strada giusta abbiamo esplorato luoghi, altrimenti mai visti e una volta raggiunta la meta ci siamo sentite più in confidenza con quella città, ci è parso di conoscerla maggiormente. Lo stesso concetto vale quando sentiamo di aver smarrito noi stessi. Il disorientamento aiuta ad aver maggior consapevolezza di alcune nostre reazioni e modi di essere. Ritrovare la “retta via” ci rende più consapevoli di ciò che siamo e più padrone di noi stessi

Non adattarti
È quasi un istinto di sopravvivenza. Moduliamo la nostra personalità a seconda delle situazioni nelle quali ci troviamo per non sentirci inadeguati, goffi e fuori posto. Vivere all’infuori del “socialmente accettato” può alle volte semplicemente voler dire di avere una personalità che è riuscita a mantenersi estranea ai trabocchetti dell’omologazione. Ti renderai conto come essere te stessa nella tua diversità possa risultare anche maggiormente affascinante.

Stare soli
Se è vero che la felicità è reale solo condivisa, è bene anche far attenzione a chi scegliamo per condividerla. In qualche periodo della nostra vita può capitare di trovarci circondati da meno persone del solito. In alcuni casi questo potrebbe voler dire che abbiamo deciso di allontanare da noi chi non meritava di starci accanto. Il valore della solitudine è fondamentale per la nostra esistenza. Circondarsi costantemente di persone non ci dà modo di fermarci per ragionare su noi stessi. La solitudine, d’altronde, viene spesso ricercata dagli artisti, per dar vita alle loro produzioni più sentite.

Nessun commento:

Posta un commento

SALVA O STAMPA IL POST IN PDF

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

CORRELATI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...