venerdì 15 agosto 2014

SOLUZIONI E TECNICHE PNL

La maggior parte delle persone è come schiava del loro cervello; questo guida il loro modo di agire e di sentirsi e il più delle volte in modo sbagliato. 
Oppure sono gli altri che guidano il nostro cervello con le conseguenze che potete immaginare .
E’ importante capire che il cervello è come una macchina e che se usata nel modo corretto può dare risultati sorprendenti .
Il cervello impara molto velocemente; anzi troppo velocemente, pensate ad una fobia; basta una sola esperienza negativa che sarà ricordata nei particolari per tutta la vita .
Il problema della psicoterapia è che non si è mai occupata di come si entra in crisi e di come si mantiene tale stato di malessere .
Ricordare eventi spiacevoli e poi fargli cambiare colore oppure dargli movimento o anche renderli più piccoli o grandi può avere un grosso impatto sulla nostra psiche.
Queste tecniche ci possono guarire per sempre disturbi mentali di vecchia data! Forse non comprenderemo la causa del problema ma sicuramente staremo meglio e potremmo continuare a vivere in modo più sereno .
Per esempio se siamo tormentati da pensieri sgradevoli basta immaginarli ma con una tonalità di luce molto inferiore e con il tempo non ci daranno più fastidio .
Ma il problema che tutti noi continuiamo a soffrire perché ricordiamo sempre molto bene le cose sgradevole del passato e non quelle gradevoli .
LE SOLUZIONI CHE NON RISOLVONO:
Molto spesso nel cercare di uscire da una situazione sgradevole tentiamo delle strategie che non solo non risolvono ma creano un altro problema da risolvere.
Poi se si adottano più soluzioni sbagliate allora creiamo ancora più problemi e manteniamo in vita ciò che ci crea disagio.
Aumenta così la sofferenza e la sensazione di impotenza !
Spesso poi si arriva a trovare una strategia che genera depressione e allora ci si considera malati e ci considerano malati .
Bene diciamo che le strategie errate per risolvere un problema possono essere di 3 tipi :
1) LA RINUNCIA:
Bisognerebbe agire ma si fa finta che il problema non esiste e si nega a se stessi anche il fatto che ci sia una grossa sofferenza; per paura di non riuscire non si tenta nemmeno .
2) L’AZIONE IMPOSSIBILE:
La situazione è immutabile e si tenta in tutti i modi di cambiarla ripetendo sempre gli stessi errori e cadendo così in un circolo vizioso .
Non c’è più nulla da fare ma la persona si ostina a tentare fallendo sempre .
3) SI AGISCE NEL MOMENTO SBAGLIATO:
O nel modo sbagliato; non si coglie l’occasione giusta per agire .
Perché così tanta sofferenza ?
Semplicemente perché il paziente rispetto al suo problema ha una visione molto limitata; si sente bloccato ma non sa che è lui ad auto limitarsi !

Le possibilità che si da per uscire dalla situazione sono troppo poche e limitate; attua strategie distruttive che mantengono e peggiorano il problema.
Insomma ha un campo d’azione creato da lui e troppo ristretto .
Sono i modelli del mondo che lui ha che lo fanno soffrire .
Quindi più una persona ha modelli diversi della realtà e più riuscirà a vedere la sofferenza con occhi diversi e quindi ad uscirne prima ed arricchito .
Il problema quindi è che non esistono per queste persone abbastanza scelte per uscire dai guai .
LA TERAPIA PNL:
Dobbiamo aiutare a far si che il nostro paziente percepisca il suo passato o il suo attuale problema in modo diverso; i modi sono tanti e li vedremo .
Si potrebbe anche fargli vivere tutto il suo passato come sereno e felice e lui diventerebbe un'altra persona .
La tecnica di base è far pensare al paziente l’evento spiacevole e renderlo molto vivo e vero e poi piano e con molta pazienza cambiarlo in un evento positivo oppure lontano; buio; sfuocato; in modo che lentamente si trasformi nella coscienza del sofferente .
Infatti durante la seduta si sentirà anche male ma poi alla fine quando l’immagine sarà rimodellata si sentirà molto meglio .
TECNICHE TERAPEUTICHE DELLA PNL:
LA LUMINOSITA’ IL VEDERE:
Si dice anche : vorrei chiarirti (farti vedere meglio) questo concetto!
Molto spesso vedere, ricordare cose spiacevoli è molto difficile ma se insegniamo al nostro paziente a vedere la cosa come se la vedesse da fuori da se, come proiettata su uno schermo.
Quindi gli consigliamo di guardarsi mentre guarda quella cosa orribile; allo le cose cambiano, tutto diventa più accettabile .
Prima la visione negativa e poi quella positiva trasformata; questo è un sistema che su tutte le situazioni post traumatiche cambia molto la percezione che la persona ha del suo ricordo e quindi anche il suo stato d’animo collegato.
E’ un modo per iniziare a guarire.
LE DIMENSIONI:
Prendi una immagine piacevole e rendila sempre più grande e nota come cambiano tutte le tue sensazioni; poi prova a renderla sempre più piccola e ascolta come anche tu cambi rispetto a quello che vedi.
Si dice anche : “ ma lei ingigantisce le cose le vede in modo sproporzionato”.
CONTRASTO:
Si usa anche la nitidezza della immagine per lavorare sui ricordi o paure; è ovvio che meglio vediamo l’evento e più sarà presente nella nostra mente.
Ma a livello terapeutico facciamo sfuocare gradualmente le immagini .
Proprio come se la nostra mente fosse un bel televisore .
LA TRANSITORIETA’:
Tutti sappiamo che la sofferenza passa o si modifica con gli anni.
Una grossa delusione oggi ci ferisce a morte ma sicuramente tra dieci sarà solo un ricordo spiacevole che non ci farà poi così male .
Ma allora se è così perché soffrire così tanto oggi quando comunque domani la stessa cosa la vedremo in modo completamente diverso ?
La mente ci dice “Ora ti torturerò per 3 o 4 anni e poi magari ti farò ridere !”.
LA RISTRUTTURAZIONE:
Il terapeuta deve essere capace di far vedere il problema del paziente da una altro punto di vista: costruttivo; ricco, divertente, necessario.
Deve essere capace di arricchire i modelli con cui il paziente guarda il mondo in modo da rendere la sua vita più ricca e degna di essere vissuta.

Fix 
Felipe Guerra
http://divinetools-raja.blogspot.it/ La Via del Ritorno... a Casa 
http://divinetools-raja.blogspot.it/2014/03/soluzioni-e-tecniche-pnl.html 

Nessun commento:

Posta un commento

SALVA O STAMPA IL POST IN PDF

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

CORRELATI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...