venerdì 16 maggio 2014

Tubo rotto o geoingegneria capricciosa?




Nino Rinaldi Silvia Nannipieri: Secondo me queste scie cosmiche provocano cose inspiegabili.....come quella signora a cui uscivano filamenti dalle braccia.....boh...il cielo di milano e' pienoooo.

Cristiana Maghenzani: Silvia, é tutto alla portata dei nostri occhi. Il problema non sono le istituzioni che negano l’evidenza ma la popolazione che non vuole guardare. Se fossimo tutti coscienti sarebbe ben diverso. Concordo pienamente con quello che hai scritto.






Nino Rinaldi Silvia Nannipieri: Ma tu hai analizzato questi filamenti....cosa pensi provochino? E perche' le utilizzano????
 





Cristiana Maghenzani: Le analisi sono anche pubbliche. Io li ho prelevati, osservati, conservati, dati ad un ingegnere chimico che stranamente dopo l’iniziale interesse per ottenerli, con la promessa di iniziare a valutarne le possibili analisi, mi ha iniziato ad insultare e deridere ... Per poi fuggire. Questo è l’atteggiamento di coloro che, pur nel settore, hanno paura di esporsi e negano l’evidenza offendendo gli altri. Dalle ripetute analisi risulta che quei filamenti siano polimeri organici di sintesi contenenti varie sostanze: metalli come alluminio, bario, stronzio ... Etc ... Ma soprattutto sostanze psicotrope cioè, in soldoni, psicofarmaci.






Nino Rinaldi Silvia Nannipieri: Perché, chi è nel settore vuoi dire sa e tace per paura??
 





Ma perché le utilizzano nei cieli? Pensa che di questo fenomeno sono talmente preoccupata che quando ne parlo con i colleghi mi prendono in giro....
 



Cristiana Maghenzani: Per indurre cambiamenti climatici, renderci manipolabili, depressi, malati... indotti a curarci con i farmaci.... Discorso complesso. Magari un giorno lo facciamo a quattr’occhi con un gelato.






Nino Rinaldi Silvia Nannipieri: Volentieri......comunque, il genere umano si autodistruggerà da solo....un abbraccio.


Cristiana Maghenzani: Purtroppo sì. Salvaguardiamo ciò che possiamo, almeno noi.
Pubblicato da Freeanimals 

Nessun commento:

Posta un commento

SALVA O STAMPA IL POST IN PDF

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

CORRELATI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...