lunedì 21 aprile 2014

LA CURA DELL’ACQUA FREDDA


Le docce e i bagni freddi hanno una lunga storia in molte culture e fanno senz’altro parte delle cure naturali.
Nel 1920, un contadino tedesco di nome Vincenz Priessnitz sviluppò e commercializzò un trattamento medico che chiamò idroterapia, la cura dell’acqua fredda, e che poteva curare diverse patologie.
Priessnitz trasformò la sua fattoria in un sanatorio e i pazienti accorrevano da lui nella speranza che la cura dell’acqua fredda potesse aiutarli.
Tra i suoi clienti c’erano Duchi e Duchesse, Conti e Contesse e qualche Principessa.
L’idroterapia di Priessnitz si diffuse ben presto nel resto d’Europa e poi negli Stati Uniti dove fu aperta la prima struttura nel 1843.
Alla fine del 19° secolo negli Stati Uniti erano presenti oltre duecento strutture.
La più famosa era il Battle Creek Sanitarium fondata daJhon Harvey Kellogg, medico americano sostenitore del vegetarianismo e meglio conosciuto per l’invenzione deicorn flakes - cereali per la colazione.
Nel 20° secolo però la popolarità dell’idroterapia cominciò a declinare mentre aumentò la preferenza dei medici verso le cure con medicinali piuttosto che con rimedi naturali.
Anche se la doccia fredda non viene più prescritta come terapia, i suoi benefici permangono.
I MAGGIORI BENEFICI DELLA DOCCIA FREDDA.
1) Migliora la circolazione.
L’alternanza tra acqua calda e acqua fredda è un modo semplice per migliorare la circolazione. L’acqua fredda fa si  che il sangue fluisca verso gli organi per tenerli caldi mentre l’acqua calda inverte l’effetto stimolando il sangue a muoversi verso la superficie della pelle.
2) Rafforza il sistema immunitario. 
Secondo uno studio condotto nel 1993 dal Trombosis Research in Inghilterra, le persone che hanno fatto docce fredde quotidiane hanno avuto un aumento dei globuli bianchi per combattere i virus, rispetto alle persone che hanno fatto docce calde. I ricercatori ritengono che l’aumento del tasso metabolico, che deriva dal tentativo del corpo di scaldarsi, attivi il sistema immunitario e rilasci più globuli bianchi come risposta.
3) Allevia la depressione. 
Una ricerca effettuata presso il Dipartimento di  Radioterapia Oncologica della Virginia Commonwealth University, Indica che l’acqua fredda ha un effetto stimolante sul “punto blu” del cervello – locus ceruleus – la principale fonte di noradrenalina per i nostri corpi.
La noradrenalina è una sostanza chimica che potrebbe contribuire ad alleviare la depressione.
4) Promuove la perdita di peso / aumenta il metabolismo. 
Il grasso bruno a differenza del grasso bianco è fortemente coinvolto nel bruciare energia.
L’esposizione al freddo stimola la naturale produzione di grasso bruno. Avere una maggiore quantità di grasso bruno porta a bruciare più energia e quindi a perdere peso .
Come risultato dei maggiori livelli di grasso bruno e dell’aumento della pressione sanguigna e della temperatura del corpo, le reazioni chimiche avverranno più velocemente rispetto a come sarebbero senza regolari docce fredde.
5) Mantiene pelle e capelli sani. 
L’acqua fredda rende i capelli lucidi e aiuta la pelle ad avere un aspetto sano stringendo i pori ed impedendo l’intasamento che può portare all’acne.
L’acqua fredda contribuisce anche alla disintossicazione provocando la compressione delle tossine e dei rifiuti prodotti dalla pelle. La sua azione astringente sul cuoio capelluto è utile anche per combattere la caduta dei capelli.
6) Il respiro diventa più profondo. 
Come si può notare, l’effetto delle docce fredde è quello di respirare più profondamente. Questo per cercare di combattere lo stress della scossa, la vasocostrizione e l’esigenza complessiva di ossigeno per mantenere il corpo caldo. Questo processo apre i polmoni in modo molto simile a ciò che fa un intenso esercizio fisico e si traduce in una maggiore assunzione media di ossigeno che è un bene per molte cose come, per esempio, sentire meno la stanchezza durante il giorno.
7) Aumenta l’energia e il benessere. 
Gli antichi guerrieri samurai usavano versare secchi d’acqua fredda del fiume sulle loro teste ogni mattina . Questa pratica era chiamata Shinto Misogi ed era un rituale di purificazione a livello spirituale.
Loro credevano che lo spirito così purificato, potesse aiutarli ad iniziare un nuovo giorno.
Una doccia fredda è certamente rinvigorente. Il cuore inizia a pompare e l’afflusso di sangue attraverso il corpo aiuta a scrollarsi di dosso il torpore del sonno della notte prima lasciando una sensazione di benessere.
Come iniziare.
L’uso dell’acqua fredda deve avvenire gradualmente.
L’acqua deve essere fredda ma non gelata, e comunque seguire ciò che il corpo è in grado di sopportare senza esagerare.
Un ottimo modo per implementare le docce fredde nella propria routine quotidiana, è quello di usare l’acqua fredda per pochi secondi alla fine della doccia fino ad arrivare a trenta o quaranta secondi.
In questo modo si possono facilmente verificare i benefici.
E’ preferibile iniziare a prendere confidenza con l’acqua fredda nel periodo estivo.
Le docce fredde vanno comunque evitate in caso di problemi cardiaci, ipertensione o forti dolori alla schiena.

Nessun commento:

Posta un commento

SALVA O STAMPA IL POST IN PDF

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

CORRELATI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...