giovedì 23 gennaio 2014

Riflessioni sulla massoneria, buona o cattiva?



Quando la Musica parla... il caso Fabri Fibra

Fabri Fibra e la massoneriaDopo aver accennato al simbolismo nella musica e a come riconoscere i personaggi dello spettacolo legati al mondo degli Illuminati, conosciamo meglio Fabri Fibra, il noto rapper italiano che, oltre alle numerose critiche e controversie (ultima la mancata partecipazione al concerto del 1^ maggio come richiesto ai sindacati dall’associazione “D.i.Re.: Donne in Rete contro la violenza alle donne”) è solito riempire i propri video musicali di simboli e messaggi legati all’occultismo massonico.

Per una migliore comprensione del personaggio riportiamo stralci dell’articolo riportato dal sito web "Illuminati Italia" anche se dissentiamo dalle sue conclusioni che vedono in Fibra un personaggio negativo, venduto al NWO, restando invece noi sulla linea già presentata in alcuni post precedenti del Progetto Atlanticus che vede negli artisti di oggi delle avanguardie del Player B CONTRO la strapotere della massoneria e dei cosiddetti metaforicamente "Rettiliani".

Fabrizio Tarducci, più noto come Fabri Fibra è un rapper, produttore discografico e scrittore italiano. Ha debuttato nell’ambiente del rap underground a metà degli anni 90 facendo parte per diversi anni di differenti gruppi musicali. Nel 2002 debutta come solista con l’album Turbe Giovanili

Nel 2004 pubblica il suo secondo album Mr.Simpatia.

Fino a questo momento nulla da dire su Fabri Fibra che si presenta come uno dei tanti rapper intenti ad esprimere i disagi del suo tempo. Il successo, quello vero, sembra ancora molto distante e seppure l’artista abbia già una ricca gavetta alle spalle non riesce ancora ad entrare nel jet set e a far parlare di se. Tutto cambia pero’ quando nel 2006 Fabri Fibra firma un contratto con la major discografica Universal Music.

Esce l’album TRADIMENTO
Qualcosa è cambiato…Il primo singolo uscito, “Applausi per Fibra” diventa subito tormentone girando a ripetizione nelle radio e nelle tv italiane. Il video è molto significativo… Una delle primissime immagini è, a nostro avviso, un perfetto “biglietto da visita”.
Chiaro il concetto? Per quanto possa sembrarvi “fantasiosa” come interpretazione, gli occhi e la bocca tappati, cuciti sono un simbolo largamente diffuso per esprimere il concetto del “silenzio massonico”.
Tornando al video il concetto è ripetuto più volte
Continuando con la visione ci imbattiamo ovviamente (ci saremmo sorpresi del contrario) nella piramide massonica
e ci soffermiamo su un passaggio del testo che recita
“Questa è la mia arma”
accompagnata da due gesti in rapida successione

Tutto inizia a quadrare… Primo singolo, successo, messaggi subliminali che per noi di Atlanticus rappresentano condanne e denunce nei confronti del "Sistema" che lui ora conosce.

Il secondo singolo è “Mal di stomaco” dove viene utilizzato qualche altro simbolo che non aveva trovato spazio nel primo come ad esempio l'occhio di Horus...

Cattura la nostra attenzione anche il brano “Il triangolo si” in cui il testo recita…

“Non vedi che noi andiamo a fuoco in camera, io ti rubo l’anima”

“si il triangolo si il triangolo si
non sono mai stato meglio di cosi’
l’avevo rinnegato e invece adesso…”

Far parte di quella piramide/triangolo ti fa stare bene, ti da successo, potere e fama ma il prezzo lo conosciamo bene: l’anima.

E secondo voi, se Fibra avesse venduto davvero la sua anima al "diavolo" sarebbe così libero di poterlo segnalare, seppur in modo simbolico, nelle sue canzoni?!

Fibra come tutti gli altri artisti ingiustamente, a mio avviso, associati al NWO e al potere 'satanista' della massoneria riconducibile al Player C.

E’ comunque interessante il fatto che le prime cose di cui parlare le abbiamo trovate effettivamente nel primo album prodotto da una major… Il successo è arrivato. Appena un anno ed ecco il secondo album

BUGIARDO
Nell’immagine di copertina viene mostrato un solo occhio. Anche questo è tipico degli artisti che si fanno portatori di un certo tipo di simbologia.



Il primo singolo estratto è “Questo è il nuovo singolo” ma il primo brano di vero successo arriva con “Bugiardo” che da nome all’album. Con il singolo “La soluzione” torniamo al concetto del silenzio. Con il singolo “In Italia” (chiaro brano di denuncia sociale) è disco d’oro per l’artista. L’anno dopo esce “Chi vuol essere Fabri Fibra”.

Un brano in particolare ci ha colpito di questo album e si chiama “Alla fine di tutto”. Il ritornello recita…

“Ma dimmi che farai quando cala il successo
alla fine di tutto questo
e quando mi darai quello che mi hai promesso”

Nel 2010 esce il quinto album dell’artista, il terzo prodotto da una major

CONTROCULTURA
Anche qui la copertina è molto significativa… Un uomo misterioso (un politico o comunque un uomo d’affari) intento a cibarsi del suo cervello. Ci sembra un chiaro riferimento alla pressione e al lavaggio del cervello di cui è vittima la società sotto il controllo degli Illuminati. 

Tale riferimento sarebbe possibile da chi, come molti affermano, fa parte di questo disegno? Sarebbe quantomeno paradossale, soprattutto laddove troviamo nel brano “Escort” un tale commento.

“La musica non dice più niente
è una strategia che tranquillizza la gente
ci sono addirittura delle parole che non puoi dire
tu le usi anche se non le vuoi sentire”

Se come afferma l'articolista da cui abbiamo tratto spunto per questo nostro intervento con questo passaggio ci viene chiaramente detto che nell’ambito musicale ci sono delle regole. Bisogna parlare di certe cose e non si puo’ di altre significa che taluni artisti (ovvero quelli che si fanno carico di diffondere certi messaggi e che diventano riconoscibili dall'utilizzo di una simbologia ermetica comune tra di loro) hanno deciso invece di 'uscire allo scoperto' e di spezzare queste regole. Non è quindi possibile che essi siano ancora succubi del NWO come molti complottisti giungono a voler credere.

Anche questo album è prodotto da una Major (ma sappiamo che anche il Player B ha i suoi strumenti) per cui non trova spazio a nostro avviso l'accusa portata a danno di Fabri Fibra come a Gaga, Rihanna, Ke$ha, etc.etc. così come ai Beatles, ai Rolling Stones, a Micheal Jackson di essere, o di essere stati al soldo dei 'cattivi'.

E' vero l'esatto contrario... la loro è una denuncia! Un tentativo di descrizione e condanna del "Sistema" attraverso la loro produzione discografica per fare comprendere alle nuove generazioni e ai loro fan (milioni di persone nel mondo) con cosa abbiamo a che fare con una gradualità necessaria a delineare un messaggio efficace.  

Che ci crediate o no e che vi piaccia o no il rap di Fabri Fibra vi invitiamo ad ascoltare il discorso introduttivo e il prossimo brano che si chiama “Spara al Diavolo”
Riportiamo i passaggi più significativi

“rit. Intorno al tavolo stampano il denaro
spara al Diavolo ed è tutto più chiaro
il mondo è in mano a qualcuno che ci controlla
e ci spazza via vorrei che fosse in mano mia..
Prova il triangolo con l’occhio al centro
fa figo e va di moda…

Panico
esco da un trauma cranico
mi hanno operato
ora ho il cervello bio-meccanico…

nella testa c’è un demone…

siamo scarti della società
conoscerai tra poco tempo la verità…”

Non si poteva essere più chiari di cosi’… E allora come può essere Fibra una marionetta degli Illuminati?!

Come possono esserlo gli altri?! 

http://www.progettoatlanticus.net/

Nessun commento:

Posta un commento

SALVA O STAMPA IL POST IN PDF

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

CORRELATI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...